EsteroIn EvidenzaNews

Generali prima delle italiane nella classifica Fortune Global 500 (al 66° posto)

24 agosto 2020 – Assicurazioni Generali, Enel, Eni, Intesa Sanpaolo, Unicredit, Poste Italiane ed Exor (holding di Fca). Sono queste, si legge in una nota, le aziende che rappresentano l’Italia nella Fortune Global 500 di quest’anno, il ranking di Fortune.com delle maggiori aziende mondiali, ordinate per ricavi. I nomi delle italiane sono gli stessi rispetto allo scorso anno, ma a cambiare (in alcuni casi di tanto) è la loro posizione in classifica. Quella più in alto non e’ italiana, ma va obbligatoriamente segnalata: è Exor, holding olandese degli Agnelli che controlla il gruppo Fiat-Chrysler. Rispetto all’anno scorso ha perso 4 posizioni e si e’ classificata al 28esimo posto, in base ai ricavi del 2019, che sono scesi a 162,7 mld di dollari, con un calo del 7%.

A vantare il dato migliore fra le italiane e’ Assicurazioni Generali; passando nel 2019 a ricavi da 105,9 mld di dollari, con un incremento del 20,1%, il gruppo ha fatto un balzo dalla posizione 92 alla posizione 66. Poi c’e’ Enel, stabile: il gigante italiano dell’elettricità passa da 89esimo a 87esimo in classifica, con ricavi da 89,9 mld di dollari e un incremento dello 0,7%

Se il business di Enel cresce, quello di Eni nel 2019 (prima ancora, quindi, della crisi del prezzo del petrolio di quest’anno) precipita: Eni scende alla posizione 113 dalla numero 83. Trenta posizioni perse che equivalgono a un calo del 12,4% dei ricavi, che hanno totalizzato 79,5 mld di dollari. Più staccati, ci sono altri tre giganti italiani: Intesa Sanpaolo, che con l’Opas su Ubi è appena diventata molto più grande, nel 2019 ha collezionato ricavi per 40,3 mld di dollari. Un incremento del 3,4% che le è valso il passaggio dalla posizione 315 alla 310 in classifica. Cresce anche Poste italiane, che si ferma alla posizione numero 350 dalla 355: i ricavi ammontano a 36,6 mld di dollari, con un incremento del 4,6%. Ultima delle italiane, e quasi a fondo classifica, è Unicredit: è scesa alla posizione 469 dalla 425, perdendo il 7,4% dei ricavi rispetto al 2018, per un totale di 27,1 mld di dollari

Articoli correlati
EsteroNews

Usa: saliti del 33% nel 2023 i redditi finanziari degli assicuratori sanitari

Gli assicuratori sanitari Usa rappresentano una crescente forza finanziaria. I loro redditi…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

GB: il mercato assicurativo londinese contribuisce con £50 miliardi all’economia britannica

La city occupa circa 60 mila persone , il numero più alto da almeno un decennio Il mercato…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Assicurazioni marittime: diminuito il numero di navi affondate ma aumenta la pirateria

Solo 26 grandi navi finite a picco nel 2023, un terzo in meno dell’anno precedente Anche se…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.