ANAPA Rete ImpresAgenziaEsteroIn EvidenzaIVASSNews

Brexit, ecco le regole per le assicurazioni e gli intermediari

Ivass ha emanato una nota stampa per spiegare cosa accade dal 1 gennaio 2021 e anche Anapa Rete ImpresAgenzia ha chiarito agli intermediari in una circolare dedicata tutti gli atteggiamenti da attuale sia prima della scadenza, che dopo

Brexit si avvicina, visto che il 31 dicembre 2020 si completa l’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea e Ivass proprio a seguito di tale appuntamento ha emesso un comunicato stampa per indicare alle imprese di assicurazione e intermediari italiani, come comportarsi dopo Brexit. Dal 1° gennaio 2021, infatti, le imprese di assicurazione e gli intermediari assicurativi britannici (Regno Unito e Gibilterra) non potranno più operare in Italia salvo che non siano autorizzati dall’IVASS come operatori di uno Stato non aderente all’Unione europea.

In particolare, spiega Ivass, nella nota, dal 1° gennaio 2021:

  • le imprese di assicurazione britanniche non potranno più stipulare nuovi contratti né rinnovare quelli esistenti; esse sono comunque tenute ad assicurare, anche dopo la suddetta data del 1° gennaio, la corretta esecuzione dei contratti assicurativi in essere, garantendo l’adempimento degli obblighi contrattuali, ivi inclusa la gestione dei sinistri, dei pagamenti, dei riscatti e dei recessi;
  • gli intermediari assicurativi britannici cesseranno ogni attività di distribuzione assicurativa.

L’IVASS ha inoltre già chiesto alle imprese di assicurazione e agli intermediari britannici di dare attuazione, entro il 31 dicembre 2020, alle misure necessarie a mitigare gli impatti della Brexit sulle posizioni contrattuali a essi riferibili e di informare tempestivamente e adeguatamente gli assicurati italiani circa gli effetti della Brexit sui rapporti contrattuali in essere.

Con l’approssimarsi del 31 dicembre, si invitano i clienti italiani di operatori assicurativi britannici a verificare di avere ricevuto informazioni adeguate e complete e, se del caso, a prendere contatti con la compagnia di assicurazione e/o il proprio intermediario (distributore). La stessa Anapa Rete ImpresAgenzia ha redatto di concerto con IVASS una circolare inviata a i propri associati nella quale spiega tutti i dettagli di comportamento da attuare per chi in questo periodo transitorio avesse ancora dei contratti in essere nel Regno Unito e per chi volesse, anche dopo la scadenza del 31/12 continuare ad operare nel Regno Unito.

Articoli correlati
EsteroNews

Germania: mercato della pet insurance in forte crescita

Raggiungerà i $2,65 miliardi nel 2030 con una crescita annua del 14,6 per cento secondo un rapporto…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Bermuda: Partner Re registra una perdita di $539 milioni nel primo trimestre 2022

L’utile operativo cresce invece da 42 a 174 milioni di dollari Il riassicuratore vanta un…
Leggi di più
In EvidenzaNews

Trend: protection-gap salirà a $ 1800 miliardi nel 2025

Secondo un report di PWC l’Asia-Pacifico sarà l’area più insicura del pianeta L’industria…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.