In EvidenzaIVASSNews

Lo smart working conquista anche il settore assicurativo: la scelta di Axa

AXA l’estensione della sua strategia di smart working a tutte le sue entità nel mondo. Questa strategia mira a implementare un modo di lavorare ibrido, combinando lavoro a distanza e presenza in ufficio consentendo ai dipendenti su base volontaria di lavorare a distanza con due giorni come principio generale. Questi principi saranno implementati entro il 2023. Saranno applicati entro la fine di quest’anno nelle principali entità che impiegano oltre il 70% dei dipendenti della Compagnia.

Il programma includerà la gestione del cambiamento e le misure di formazione, l’adattamento degli spazi di lavoro e la fornitura di attrezzature IT. Particolare attenzione sarà riservata all’autonomia e alla responsabilità dei team, alla coesione e al benessere dei dipendenti. Lo smart working non precluderà ai dipendenti idonei di lavorare a tempo pieno in ufficio, se lo desiderano o se ne hanno bisogno a seconda della specificità del loro lavoro. Questa decisione si basa sull’implementazione di successo del lavoro a distanza – con il 38% dei dipendenti che lavora regolarmente da casa prima della crisi e il 90% di loro che desidera aumentare la pratica del lavoro a distanza in futuro – nonché sull’esperienza acquisita durante la crisi sanitaria del Covid-19 durante la quale il completo telelavoro ha garantito la continuità operativa.

«La pandemia di Covid-19 è stata un punto di svolta nei nostri metodi di lavoro. I continui investimenti nella nostra trasformazione digitale hanno permesso di ricorrere in maniera massiccia al lavoro a distanza durante la crisi, che ha confermato la resilienza della nostra organizzazione in un contesto senza precedenti. Inoltre, questa crisi ci ha ricordato l’importanza di avere luoghi in cui possiamo incontrarci e lavorare insieme – spiega Karima Silvent, Direttore delle risorse umane di AXA – Estendendo la nostra strategia di smart working, vogliamo adattare la nostra organizzazione all’era post-Covid e offrire ai nostri dipendenti un quadro equilibrato che combini la flessibilità del lavoro a distanza, mantenendo l’ufficio come un punto di riferimento importante per le interazioni sociali e la costruzione della comunità. Questo è un nuovo passo nella nostra ambizione generale di diventare una delle migliori aziende per cui lavorare».

a cura della Redazione

Articoli correlati
Il MegafonoIn EvidenzaNews

Rc auto: meno reclami se le polizze le vendono gli agenti

Riccardo Sabbatini Se i reclami rappresentano una proxy sulla qualità del servizio assicurativo…
Leggi di più
News

Net Insurance, al via il nuovo piano industriale

Bilanciamento dinamico tra crescita, solidità patrimoniale e remunerazione degli azionisti, le…
Leggi di più
In EvidenzaNews

Solo il 10% degli italiani utilizza i pagamenti “Buy Now Pay Later”

Nonostante la rapida evoluzione dell’opzione alternativa di pagamento e finanziamento, il modello…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.