EsteroNews

Credit Swiss paga 600 milioni di dollari alla compagnia Usa MBIA per chiudere contenzioso legale

Il Credit Swiss ha accettato di pagare 600 milioni di dollari ad MBIA, compagnia americana di assicurazione del credito, per portafogli di residential mortage back securities (RMBS) di cui l’istituto di credito svizzero non aveva segnalato l’effettivo rischio. Si è chiuso così un contenzioso nato nel 2009, all’indomani della crisi dei mutui subprime e di cui il Wall Street Journal(WSJ) ha ricostruito la storia. Due anni prima MBIA si era rivolta al Credit Swiss per far valutare la rischiosità di quelle obbligazioni e, rassicurata dai suoi giudizi, aveva deciso di accordare la protezione del credito. Si potrebbe arguire – è un aspetto che il WSJ non solleva – che l’effettiva entità del rischio poteva non essere del tutto ignota fin dall’inizio a MBIA. Dopotutto gli RMBS erano stati costruiti con prestiti subprime concessi a piene mani da tutte le banche Usa e che, impacchettati nei più differenti strumenti finanziari (come gli RMBS), stavano infettando l’intero sistema finanziario internazionale. Fatto sta che nel 2008, quando scoppiò la crisi dei mutui subprime, la compagnia Usa si trovò ben presto a fronteggiare il default della metà dei 15.615 prestiti assicurati. Di qui la decisione di chiamare in giudizio il Credit Swiss per quelle perizie rivelatesi inattendibili. Ed una corte di New York gli ha dato ragione. La transazione è comunque stata favorevole anche al Credit Swiss che rischiava una perdita ancora maggiore ($ 850 milioni). 

Non è la prima volta che l’istituto elvetico incappa in simili disavventure. Dal 2009 sanzioni legali ed accordi transattivi sono costati alla banca ben 9 miliardi di dollari.

a cura della Redazione

Articoli correlati
News

Wide Group amplia l’offerta del ramo Fine Art

Grazie alla nuova partnership su Roma con l’intermediario Massimo Maggio, i broker…
Leggi di più
News

Assimoco: approvato il bilancio di esercizio 2021

La Raccolta totale è risultata pari a 929 milioni di euro e le attività finanziarie ammontano a…
Leggi di più
In EvidenzaNews

Sono arrivati gli incentivi, ora mancano le auto

In vigore le misure previste dal governo per il 2022 ma rischiano di allungarsi ancora i tempi delle…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.