EsteroNews

Gli assicuratori americani stimano i danni dell’ondata di freddo di febbraio

L’ondata di freddo che si è abbattuta in febbraio sugli Stati Uniti costerà cara agli assicuratori, scrive Best’s Insurance News. Munich Re ha stimato danni per miliardi di euro, in particolare in Texas. «Poiché in questa fase vi è ancora un grado molto elevato di incertezza, non sono ancora possibili previsioni precise sui sinistri -, afferma il rapporto. – In considerazione della grande incertezza, Munich Re si aspetta attualmente una spesa per sinistri per miliardi di euro».

Secondo il broker Aon l’ondata di gelo statunitense ha causato danni per oltre $ 10 miliardi. «Un periodo senza precedenti di condizioni meteorologiche invernali ha avuto un impatto su quasi ogni parte degli Stati Uniti durante il periodo dal 12 al 20 febbraio – , ha detto il broker nel suo rapporto di febbraio sulle catastrofi naturali – Il vortice polare ha generato temperature fredde da record, che si sono estese fino al confine tra Stati Uniti e Messico».

Per il 2021 Munich Re prevede anche perdite complessive di riassicurazione di circa 500 milioni di euro (598,6 milioni di dollari) da Covid, di cui 300 milioni di euro nella riassicurazione sulla proprietà / infortuni e 200 milioni nella riassicurazione sulla vita e sulla salute.

a cura della Redazione

Articoli correlati
EsteroNews

Germania: mercato della pet insurance in forte crescita

Raggiungerà i $2,65 miliardi nel 2030 con una crescita annua del 14,6 per cento secondo un rapporto…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Bermuda: Partner Re registra una perdita di $539 milioni nel primo trimestre 2022

L’utile operativo cresce invece da 42 a 174 milioni di dollari Il riassicuratore vanta un…
Leggi di più
In EvidenzaNews

Trend: protection-gap salirà a $ 1800 miliardi nel 2025

Secondo un report di PWC l’Asia-Pacifico sarà l’area più insicura del pianeta L’industria…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.