EsteroIn EvidenzaNews

Ever Given: prime stime sui danni

Ever Given : prime stime sui danni

Mentre la nave porta container Ever Given è stata disincagliata e la situazione nel golfo di Suez sta tornando lentamente alla normalità nel mondo assicurativo iniziano a comparire le prime stime sull’ammontare dei danni relativi al sinistro. «Il blocco del Canale di Suez e la conseguente interruzione del trasporto marittimo globale – ha scritto l’agenzia di rating Fitch – probabilmente causerà una grande perdita per l’industria della riassicurazione», precisando che le perdite «potrebbero facilmente arrivare a centinaia di milioni di euro». La determinazione finale del costo sarà tuttavia un calcolo assai complesso per i tanti interessi in gioco che l’incidente ha messo in movimento con un effetto domino. Ci sono i danni della nave, le richieste di risarcimento per inquinamento e ripristino delle attrezzature del canale nonché le spese per rimettere l’imbarcazione in condizione di ripartire, i mancati guadagni dell’autorità del porto, i ritardi nella navigazione delle tante navi, oltre 400, coinvolte indirettamente nel sinistro. Se verrà deciso di condividere i costi tra tutti gli stakeholder dovrà essere gestita «un’enorme complessità per la soluzione finale del sinistro», ha detto Marcus Baker, capo del settore soluzioni marittime di Marsh. «E quando dico un’enorme complessità, stiamo parlando di anni prima di poter arrivare alla soluzione».

La Evergreen Line di Taiwan, che ha noleggiato la  Ever Given, afferma che la giapponese Shoei Kisen Kaisha Ltd – l’armatore della nave – è responsabile di  eventuali perdite. L’armatore si è assunto alcune responsabilità, ma afferma che i noleggiatori devono trattare con i proprietari del carico. Un aspetto che presenta ancora ombre riguarda la responsabilità dell’incidente, se attiene all’armatore della nave o alla Autorità del canale di Suez, i cui piloti erano al timone quando l’imbarcazione si è arenata. Il principale assicuratore coinvolto è Il P&I Club del Regno Unito che ha dato la copertura alla  Ever Given per alcune responsabilità di terzi, inclusi i danni causati alle infrastrutture o le richieste di ostruzione. Lo scafo della nave – ha riferito Reuters – è assicurato dal gruppo assicurativo giapponese MS&AD. Fonti del settore hanno affermato che la polizza dello scafo coprirà anche i costi di salvataggio. I broker ritengono che la nave sarà stata assicurata per $ 100-140 milioni.

L’aspetto più delicato riguarda i ritardi alla navigazione commerciale. I proprietari e i noleggiatori di navi che non sono stati in grado di navigare attraverso il Canale di Suez per quasi una settimana – ha precisato Reuters – devono affrontare spese (o mancati guadagni) di almeno 24 milioni di dollari che non saranno in grado di recuperare poiché le loro polizze assicurative non li coprono, dicono fonti del settore. Poi c’è da considerare il contenuto dei container. Potenzialmente – stima il Claim Journal – vi sono migliaia di polizze assicurative stipulate sulle scatole d’acciaio impilate nella  Ever Given. Potrebbero tradursi in milioni di dollari in pagamenti scatenando un’ondata di reclami da parte di tutti gli interessati, da quelli del settore marittimo a quelli del settore delle materie prime. I proprietari delle merci a bordo della  Ever Given e di altre navi bloccate chiederanno il pagamento ai loro assicuratori. E quest’ultimi si rivarranno sui proprietari di  Ever Given. Un effetto domino appunto.

a cura della Redazione

Articoli correlati
EsteroIn EvidenzaNews

GB: QBE vince in tribunale contro Generali Spagna

La disputa legale aveva per oggetto l’incidente di un superyacht che ha causato danni per 11…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Cina: verranno eliminati i limiti di proprietà degli assicuratori stranieri nelle società di gestione patrimoniale assicurativa

La Cina – riferisce Global Times – eliminerà i limiti alla proprietà delle società di…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Usa: aumento dell’utile di Aig nel secondo trimestre 2022

Il gruppo assicurativo ha deciso di rinviare la quotazione del suo business vita a causa delle…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.