In EvidenzaNews

Supervisione assicurativa: guida dello Iais sul climate change

Il climate change entra sempre più in profondità nel business assicurativo. Lo IAIS ( International Association of Insurance Supervisors ), l’associazione internazionale dei supervisor assicurativi, ha pubblicato le sue raccomandazioni ai propri membri per rafforzare gli sforzi necessari ad affrontare i rischi legati al clima. Il documento è stato pubblicato in collaborazione con il SIF (Sustainable Insurance Forum).

“I rischi climatici – afferma il rapporto – sono rilevanti per il settore assicurativo in quanto incidono sull’assicurabilità della proprietà e dei beni degli assicurati, nonché sulle operazioni e gli investimenti degli assicuratori. Pertanto, le autorità di vigilanza dovrebbero identificare, monitorare, valutare e contribuire alla mitigazione dei rischi dal cambiamento climatico nel settore assicurativo”. Oltre alle sfide, il documento rileva che il cambiamento climatico presenta anche opportunità per il settore assicurativo, data la sua capacità di fungere da bussola per valutare, gestire e trasferire i rischi.

Il documento presenta raccomandazioni ed esempi di buone pratiche coerenti con i principi di vigilanza assicurativa già in vigore. In particolare Iais raccomanda a :

  • le autorità di vigilanza di valutare la rilevanza dei rischi legati al clima nell’ambito dei obiettivi di vigilanza e raccogliere dati dagli assicuratori sulla loro esposizione e gestione dei rischi del cambiamento climatico;
  • gli assicuratori di integrare i rischi legati al clima nel quadro generale di governo societario e di garantire risorse e competenze adeguate per la loro gestione;
  • gli assicuratori di includere i rischi legati al clima nell’ORSA (Own Risk and Solvency Assessment) e adottare le appropriate azioni di gestione del rischio per mitigare i rischi identificati;
  • gli assicuratori di valutare gli impatti legati al clima sui loro portafogli di investimento e sulla gestione delle attività e delle passività, anche attraverso l’uso di analisi di scenario;
  • gli assicuratori di dare evidenza ai rischi climatici in linea con l’ICP 20 (Public Disclosure) e alle autorità di vigilanza di utilizzare le indicazioni del TCFD (Task Force on Climate-Related Financial Disclosures) istituito dal Financial Stability Board, il braccio del G20 deputato a monitorare il sistema finanziario globale.
Articoli correlati
News

Price cap sul petrolio: ingorgo di petroliere nei porti turchi in attesa di verificare le coperture assicurative

19 tank attendono le autorizzazioni per attraversare il Bosforo Le petroliere hanno formato un…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Irlanda: un quarto degli automobilisti crede che l’assicurazione premi i clienti fedeli

Un’indagine della Banca Centrale rivela che solo un assicurato su quattro cambia compagnia al…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Usa: Indennità di disoccupazione va anche ai milionari

Nel 2020 hanno ricevuto il sussidio 20mila persone che guadagnano più di $1 milione…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.