In EvidenzaNews

Goldman Sachs: le compagnie assicurative si preparano per la ripresa economica

Con la ripresa economica all’orizzonte e la speranza che la gravità della pandemia globale possa attenuarsi, le compagnie di assicurazione sono concentrate sulla ricerca di rendimento sia nei settori opportunistici del reddito fisso e delle azioni, sia nei private asset.

E’ quanto emerge dai risultati della decima edizione della sua Global Insurance Survey, dal titolo “Running the Risks“, realizzata da Goldman Sachs, che raccoglie le opinioni degli assicuratori su diverse tematiche, tra cui l’aumento della reflazione globale, la spinta verso una maggiore assunzione di rischio nelle azioni e nel credito e la crescente interesse sui temi ESG.


L’indagine è stata condotta su 286 partecipanti appartenenti a compagnie assicurative globali, che rappresentano oltre 13.000 miliardi di dollari di attività di bilancio nel mondo.

“Anche se la pandemia ha colpito le compagnie di assicurazione a livello globale in tutte le linee di business, il settore è ben capitalizzato e si sta posizionando attivamente per la ripresa economica”, ha dichiarato Michael Siegel, Responsabile Globale Insurance Asset Management di Goldman Sachs. “Nonostante il livello di incertezza che stiamo ancora affrontando, stiamo vedendo gli assicuratori assumersi rischi maggiori e, con il miglioramento delle condizioni economiche, ricercano ulteriori opportunità lungo la curva del rischio”.

Per il quinto anno consecutivo, la considerazione dei fattori ESG nel processo d’investimento è cresciuta. Quest’anno l’83% degli assicuratori globali ha incluso i fattori ESG nei propri processi d’investimento, rispetto al 32% di soli quattro anni fa. La crescita è stata in gran parte il risultato di una maggiore adozione di questi criteri nel continente americano.

Tra gli altri risultati rilevanti emersi dal sondaggio:

·  Gli assicuratori globali prevedono di aumentare significativamente il rischio complessivo nei loro portafogli di investimento e la loro esposizione a private equity, prestiti societari del mid-market e debito infrastrutturale;

·  La volatilità dei mercati, il rallentamento economico negli USA e la pandemia globale sono le principali preoccupazioni degli investitori assicurativi per il 2021;

· La maggior parte degli assicuratori ha rivisto le aspettative degli anni precedenti secondo cui la qualità del credito si stava deteriorando e la maggior parte degli intervistati non si aspetta più una recessione nei prossimi tre anni;

· Gli assicuratori continuano a vedere una potenziale reflazione in quanto si aspettano una crescita dell’inflazione nel breve termine, un continuo sell-off dei rendimenti obbligazionari e una crescita economica globale nel 2021;

· Infine, se da un lato gli assicuratori globali continuano a puntare sull’ESG nei loro portafogli d’investimento, dall’altro stanno considerando gli investimenti nel c.d. Insur-tech per migliorare la loro efficienza operativa.

Fonte: “Assinews.it”

Articoli correlati
EsteroIn EvidenzaNews

Usa: $750 milioni intermediati nel 2021 dal life settlement

Se gli originali intestatari delle polizze si fossero limitati a riscattare i contratti avrebbero…
Leggi di più
EsteroNews

Cina: Manulife Financial sta per assumere il pieno controllo della JV sui fondi costituita con Tianjin TEDA

L’assicuratore canadese punta a realizzare in Asia il 50% dei suoi utili complessivi La…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Europa: partnership Ford-Wejo su scatole nere

Wejo Group, leader mondiale nelle soluzioni software e cloud di Smart Mobility ha annunciato una…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.