EsteroIn EvidenzaNews

Trend: banche e assicurazioni investono nell’adattamento climatico

Un’inchiesta di Economist sottolinea il crescente interesse dell’industria finanziaria a finanziare i progetti che mitigano le conseguenze del climate change

Banche e assicurazioni di tutto il mondo hanno individuato nell’adattamento climatico  una nuova importante fonte di business. lo sottolinea un‘inchiesta pubblicata dall’Economist che sottolinea il crescente interesse dell’industria finanziaria nei programmi volti a aumentare la resilienza nei confronti dei danni provocati dal climate change. “Faremo un sacco di soldi”, ha dichiarato al giornale Ken LaRoe, amministratore delegato della Climate First Bank della Florida. la banca punta a finanziare la refrigerazione verde, le ristrutturazioni edilizie e altri investimenti progettati

per aiutare famiglie ed imprese ad adattarsi ai cambiamenti climatici. “Sarà – ha aggiunto LaRoe – una bella opportunità di prestito per noi”.

Le opportunità sono innanzitutto nei numeri. Il Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente calcola che i costi di adattamento annuali nei soli paesi poveri aumenteranno da circa 70 miliardi di dollari oggi a 140-300 miliardi di dollari nel 2030 e raddoppieranno ulteriormente entro il 2050.

La prevenzione aiuta a mitigare le conseguenze dei danni ambientali. Uno studio condotto dagli assicuratori in Florida, area soggetta a frequenti uragani, ha rilevato che i nuovi edifici costruiti con criteri più rigorosi hanno subito molti meno danni, ottenendo 3,50 dollari di benefici per ogni dollaro di costi aggiuntivi spesi per le ristrutturazioni. Un recente rapporto della Global Commission on Adaptation (GCA), una ONG di cui fa parte anche Bill Gates, ha calcolato che i 1,8 trilioni di dollari in investimenti potrebbero portare benefici netti di 7,1 trilioni di dollari entro il 2030. Anche i riassicuratori battano il tamburo. Swiss Re ritiene che sia molto più economico investireprima del disastro climatico piuttosto che pagare per ripararlo dopo. E Munich RE contempla nei propri trattati l’obbligo di prevenzione.

Sono poi sempre più numerosi i fondi di investimento con un focus sulla resilienza. Sanjay Wagle, co-fondatore di Lightsmith Group, società di private equity, sta investendo denaro in tecnologie come l’imaging geospaziale, l’analisi meteorologica e agricoltura di precisione. Il 19 luglio Generate Capital, fondo di private equity americano focalizzato sulla sostenibilità, ha raccolto $ 2 miliardi, portando il suo bilancio a circa $ 10 miliardi. Le aziende di servizi pubblici potrebbero rivelarsi le più attente alla resilienza. Un rapporto di BlackRock, analizzando l’esposizione al clima di 269 pubblic utilities americane, ha scoperto che alle più resilienti gli investitori riconoscono un premio. ”Crediamo che questo premio possa aumentare man mano che i rischi si aggravano e gli investitori prestano maggiore attenzione ai pericoli”. Tra gli autori del report – fa presente il giornale – c’è anche Brian Deese, divenuto ora uno dei principali consiglieri del presidente Usa Joe Biden.

Articoli correlati
EsteroIn EvidenzaNews

GB: rumors su interesse Generali e Sompo per Hiscox

Un articolo di Insurance Insider ha collegato l’assicuratore del sindacato dei Lloyd’s a…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

GB: stress test 2025 per valutare resilienza mercato delle rendite di massa

I trasferimenti di rendite sono cresciuti negli ultimi anni e si prevede che nel prossimo decennio…
Leggi di più
EsteroNews

Corea del sud: corte suprema sancisce diritto all’assicurazione sanitaria per le coppie gay

Secondo i giudici il rifiuto da parte dell’ente statale di fornire una copertura assicurativa…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.