EsteroIn EvidenzaNews

USA: l’uragano Ida ha causato danni assicurati tra 15 e 25 miliardi di dollari

La prima stima provvisoria è stata fatta da Twelve Capital AG di Zurigo

A differenza di Karina questa volta gli argini contro le inondazioni hanno tenuto

I danni causati dall’uragano Ida che nei giorni scorsi ha colpito la Louisiana, dovrebbero comportare una perdita assicurata tra i 15 e i 25 miliardi di dollari, ha stimato la Twelve Capital AG di Zurigo.

La società – scrive The Royal Gazette – è un gestore di investimenti indipendente specializzato in investimenti assicurativi per clienti istituzionali, nonché un fornitore di capitale per il settore assicurativo e riassicurativo.

Ida ha colpito lo stato americano domenica scorsa, con venti di 150 miglia all’ora, appena sette miglia all’ora al di sotto della forza del vento che lo qualificherebbe come una tempesta di categoria 5 in base alla scala dei venti degli uragani Saffir-Simpson.

Ida ha tolto la corrente alla città di New Orleans, ha fatto saltare i tetti degli edifici e ha temporaneamente invertito il flusso del fiume Mississippi.

“Poiché l’evento è ancora in corso e le inondazioni rimarranno una minaccia significativa per i prossimi due giorni – ha precisato Twelve Capital si consiglia una certa cautela riguardo a alle prime stime . Tuttavia, se queste dovessero rivelarsi corrette per questo evento, Twelve Capital non si aspetta alcun impatto significativo sulle sue posizioni ILS”. Quest’ultima indicazione è assai importante perché una parte sempre più considerevole dei rischi catastrofali vengono trasferiti dalle imprese di assicurazione al mercato finanziario attraverso le Insured linked Securities ILS – le più conosciute sono i cat bond – in cui gli investitori perdono il loro denaro quando gli eventi catastrofali superano un determinato livello.

“Inoltre va notato che anche per la stragrande maggioranza dei Cat Bond aggregati ci sarà ancora tra il 70-80 per cento del loro buffer (allegato) per il resto della stagione degli uragani del 2021, che è quasi a metà strada, prima che queste obbligazioni comincino a subire perdite. Oltre ai danni causati dai forti venti – ha aggiunto Twelve Capital – Ida ha causato danni che metteranno alla prova anche le nuove difese contro le inondazioni (argini) che sono state messe in atto dopo l’uragano Katrina (2005)”.
Finora le indicazioni dicono che funzionano, a differenza di Katrina, dove la maggior parte dei danni è stata causata da inondazioni dovute al cedimento degli argini. Dato che la tempesta è rimasta leggermente a ovest di New Orleans e ha viaggiato attraverso aree a bassa densità, questo ha ridotto il livello previsto di perdite industriali”.

Articoli correlati
EsteroNews

Australia: assicurazioni sanitarie restituiscono ai clienti circa AUS $ 2,1 miliardi

Distribuita gran parte del surplus generato per la diminuzione dei sinistri da covid-19 Gli…
Leggi di più
EsteroNews

Gb: sistema sanitario nazionale a corto di personale e sotto pressione

Oltre 13mila pazienti anziani rimangono in ospedale anche se non ne hanno bisogno perché non ci…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Catastrofi naturali: nel 2022 danni per $260 miliardi

Pubblicati i dati preliminari di Sigma-Swiss Re Le perdite subite dagli assicuratori sono…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.