EsteroIn EvidenzaNews

USA: sempre più droni e robot nell’attività degli assicuratori

Soltanto Travellers ha una flottiglia di 700 droni, 200 dei quali sono stati schierati per le perizie dei danni causati dall’uragano Ida

Un report stima che la spesa del settore assicurativo globale per sistemi di robotica raggiungerà $1,7 miliardi nel 2024

Gli assicuratori Usa aumentano gli investimenti in droni e robot. Travellers, United Services Automobile Association e Farmers Insurance sono state tra le principali compagnie danni a schierare droni aerei quest’estate per ispezionare i danni alle proprietà a seguito dell’uragano Ida.

La società di analisi Corp Data International – riferisce il Wall Street Journal – prevede che nel 2021 il settore assicurativo spenderà circa 602 milioni di dollari in tutto il mondo in sistemi di robotica, compresi i droni con una spesa in crescita fino a 1,7 miliardi di dollari nel 2025. “Tutte queste tecnologie mirano ad aumentare le capacità dei cosiddetti lavoratori della conoscenza”, ha affermato Patrick Van Brussel, direttore della ricerca presso la società di ricerca tecnologica.

Droni e robot rendono l’assicurazione più efficace, più efficiente e più sicura, ha affermato. I droni, ad esempio, possono ispezionare rapidamente un tetto danneggiato e trasmettere le immagini a un sistema di reclami senza inviare un perito in un edificio che potrebbe essere pericolante.

Travellers, che ha una flotta di oltre 700 droni, il mese scorso ne ha schierati circa 200 per ispezionare le proprietà dei clienti sulla scia dell’uragano Ida, che ha colpito la Louisiana e poi ha viaggiato verso nord attraverso gli Stati Uniti. La società ha affermato che prevede di aumentare l’uso di droni per l’ispezione dei sinistri.

L’uso dei droni aiuta a migliorare la sicurezza per i nostri professionisti dei reclami sul campo e per i nostri professionisti del controllo dei rischi sul campo”, ha affermato Jim Wucherpfennig, che si occupa di risarcimenti presso Travellers. “La tecnologia ci consente di completare più rapidamente le stime dei danni per i nostri clienti, pagarli più rapidamente, in modo che possano iniziare le riparazioni alla loro proprietà e rimettersi in piedi”.

“Nei 100 anni di attività abbiamo imparato che investire in tecnologie che aiutano a rendere il processo di gestione dei sinistri più veloce ed efficiente. E tutto ciò porta a una maggiore soddisfazione del cliente”, ha affermato Samantha Santiago, responsabile della strategia e dell’automazione dei sinistri presso Farmers.

Articoli correlati
EsteroNews

India: LIC è il quarto assicuratore mondiale in termini di riserve

La prima compagnia vita del paese è preceduta soltanto da Allianz, China Life e Nippon Life, stima…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Europa: Perils stima perdite assicurative di € 509 milioni per la tempesta Babet

I fenomeni atmosferici hanno colpito la parte settentrionale del continente con danni soprattutto in…
Leggi di più
News

Un evento Allianz e Fondazione Allianz UMANA MENTE in occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità

Tema dell’incontro è stato il tempo offerto agli altri come impegno per l’inclusione…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.