In EvidenzaNews

Assicurazione commerciale: capacità assicurativa in diminuzione in Italia nei rischi sistemici

I risultati di una survey del broker RIb-Assigeco cui hanno preso parte top manager dei principali compagnie della penisola

Si sta riducendo la capacità assicurativa nei rami assicurativi più esposti, direttamente o indirettamente, ai rischi sistemici: cyber risk, catastrofi naturali, responsabilità civile di amministratori e dirigenti (D&O). E’ l’allarme contenuto nella survey sulle prospettive della assicurazione commerciale italiana presentata al XXVII convegno RIB-Assigeco che si è concluso ieri a Cap Ferrat. Al sondaggio di mercato hanno preso parte esponenti di primo piano delle compagnie di assicurazione e riassicurazione presenti in Italia. Ai partecipanti è stato chiesto di pronunciarsi sui principali trend di mercato, sul contributo che il nuovo Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), nel promuovere l’economia del paese, potrà dare anche allo sviluppo del settore assicurativo, su come i temi della sostenibilità sono declinati dalle compagnie nell’assicurare i rischi aziendali. Un focus particolare ha riguardato il mercato del brocheraggio assicurativo e il ruolo, in questo particolare segmento, che possono svolgere gli operatori nazionali.

Nel complesso i (ri)-assicuratori della penisola si attendono, per la prossima stagione dei rinnovi dei trattati, una conferma del trend di rialzo dei premi assicurativi già sperimentato nell’anno in corso (31% delle risposte). E’ un trend che per i riassicuratori continuerà con forza anche nel 2022 mentre per diverse compagnie dirette la tendenza al rialzo dei premi potrebbe manifestare una significativa decelerazione con l’eccezione dei rami più esposti ai rischi sistemici. Tra le principali novità emerse nella survey vi sono le crescenti difficoltà che si stanno manifestando nelle coperture del settore agricolo, alle prese con gli effetti del climate change e della maggiore frequenza di gravi perturbazioni atmosferiche. Trovare una protezione adeguata nelle produzioni agro sta divenendo difficile ed a prezzi sempre più alti.

Nel 2020 il mondo del brokeraggio assicurativo è stato caratterizzato dalla fallita fusione tra Aon e Willis-Tower-Watson che le risposte alla survey hanno attribuito alle difficoltà esecutive della complessa transazione (44%) ed all’ostilità delle autorità antitrust (44%), soprattutto quelle statunitensi. In un comparto che sta evolvendo rapidamente i rappresentati delle compagnie partecipanti alla survey hanno comunque rimarcato il ruolo di primo piano che possono e debbono svolgere i broker nazionali i quali dovranno progressivamente specializzarsi – la pensa così il 63% dei partecipanti al sondaggio – in rami dove detengono un indiscutibile know how. Quanto alla sostenibilità i ri-assicuratori italiani stanno accompagnando le imprese di cui assicurano i rischi in percorsi di progressiva decarbonizzazione delle attività. Nel lungo periodo le aziende brown – è la risposta prevalente – troveranno sempre meno compagnie disposte ad assicurarne i rischi. Infine sull’inflazione: la gran parte dei partecipanti al sondaggio lo ritiene un rischio moderato (50%) e solo una minoranza di imprese lo considera invece una prospettiva significativa sul futuro prossimo venturo dell’industria delle polizze.

AL sondaggio di Rib-Assigeco hanno partecipato, tra gli altri, Manlio Lostuzzi (CEO Generali Global Corporate & Commercial), Nicola Mancino (Ceo Allianz Global Corporate & Specialty Italia), Enrico San Pietro (Co-General Manager Head of Insurance – UnipolSai), Daniela D’andrea (Ceo Swiss Re Italy), Paolo Ghirri (Deputy Ceo Munich Re), Nazareno Cerni (vice direttore generale Cattolica), Cesare Caldarelli (Ad e dir.gen. Vittoria) , Manuela Colombo (Market Manager – Scor), Antonio Fiengo (Country Manager Italy, AXA XL Reinsurance Italy), Olivier Francois Bohrer (Responsabile Prodotti Aziende Retail e Corporate di Intesa Sanpaolo Assicura), Alberto Di Tanno (Presidente Nobis Filo Diretto Assicurazioni), Enrico Bertagna (Global Head of MGA Solutions, Global Business Platforms – Zurich).

Articoli correlati
EsteroNews

USA: l’inflazione è il rischio maggiore per i futuri piani pensionistici

I risultati di una survey commissionata da Allianz Life Nel 2021 gli americani hanno detto di…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

GB: il personale della FCA minaccia lo sciopero

Il personale della Financial Conduct Authority (FCA), il regulator britannico sulle regole di…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

USA: GM lancia assicurazione auto basata sui dati di guida in tre stati

La casa automobilistica punta a raggiungere una raccolta assicurativa di $ 6 miliardi entro il 2030…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.