Viaggi
News

La ripresa dei viaggi è iniziata, ma con un notevole aumento dei rischi

+230% in Italia l’attività di assistenza per i viaggi d’affari; +80% gli alert di elevata criticità a livello globale rispetto al 2019

International SOS, player mondiale nell’assistenza sanitaria, ha rilevato che il volume dei viaggi d’affari globali è quadruplicato da maggio 2021. Tuttavia, la pandemia ha aggiunto un ulteriore livello di complessità nell’organizzazione e nella gestione dei viaggi. I protocolli di viaggio, le restrizioni in costante evoluzione e l’aumento dei rischi per la salute e la sicurezza si traducono in una maggiore propensione a provocare evacuazioni, circa 9 volte in più da maggio 2020. L’incremento di richieste di assistenza registrato dai 27 centri d’assistenza del Gruppo nel primo semestre 2021, rispetto allo stesso periodo nel 2019, oltre a un aumento significativo a livello globale del volume di alert di elevata criticità (+80%), si inserisce in un periodo di progressiva ripresa dei viaggi.

“L’emergenza sanitaria dovuta alla pandemia ha radicalmente cambiato il modo di affrontare la mobilità e i viaggi. Non solo a causa delle restrizioni e delle disposizioni governative ma anche e soprattutto a causa dell’aumento dei rischi legati all’insorgere di proteste e disordini sociali ed all’aumento della criminalità comune”, ha dichiarato Franco Fantozzi, senior security advisor di International SOS.

Secondo i dati di International SOS del 2021 è stata rilevata una maggiore complessità, in termini di gestione e pianificazione, da parte del Gruppo sia nel supportare l’organizzazione di viaggi d’affari sia nella gestione dei casi di assistenza, in cui è necessario fornire tempestivamente ai clienti informazioni accurate e raccomandazioni sia mediche che di sicurezza.

Oggi, la probabilità che i viaggiatori richiedano un’evacuazione medica è nove volte più alta rispetto al 2019. Ciò è dovuto all’impatto diretto dell’infezione da Covid-19 in quanto tale, unito a un’impennata delle necessità di accesso all’assistenza sanitaria e aggravato dai requisiti relativi a test, isolamento e quarantena. L’accesso a un’assistenza sanitaria di qualità è diventato una sfida globale, provocando un crescente bisogno di servizi sanitari interni al paese o, se non possibile, di evacuazioni mediche. A oggi, le evacuazioni mediche sono diventate notevolmente più complicate: il tempo impiegato per la gestione di tali evacuazioni è infatti aumentato a causa della maggiore complessità organizzativa in termini di logistica e di acquisizione di tutti i permessi necessari.

Per quanto riguarda la mobilità nazionale, l’incremento delle richieste di assistenza in Italia, durante il periodo che va da gennaio 2019 ad aprile 2020 è stato del 7%, mentre l’incremento relativo al periodo che comprende aprile 2020 sino a settembre 2021 è pari al 13%, In particolare, per quanto riguarda la mobilità nazionale, le richieste di assistenza locale sono cresciute da aprile 2020 ad oggi del 73%, mentre il numero dei casi di richieste di assistenza ogni 100 viaggi internazionali è cresciuto nello stesso periodo  di 7.3 volte tanto.

Infine, a livello globale, il volume degli alert security urgenti e a elevato impatto rilasciate da International SOS, che avvertono i viaggiatori di rischi quali attacchi terroristici, disordini civili o eventi climatici estremi, è aumentato dell’80% dal 2019. Attualmente, sempre a livello globale, viene emessa una media di 400 allerte di elevata criticità al mese. La pandemia da Covid-19 ha senza dubbio intensificato le minacce create da disordini civili e in particolare dalla criminalità, poiché l’impatto socioeconomico della pandemia ha messo sotto pressione le finanze pubbliche e private in tutto il mondo e, in alcuni casi, accentuato le divisioni ideologiche preesistenti. Questi aspetti, combinati con disastri naturali ed eventi legati ai cambiamenti climatici sempre più estremi, hanno portato a un aumento significativo delle interruzioni di viaggio, nonché dei rischi diretti per la sicurezza.

L’impatto indiretto a lungo termine del Covid-19 sulla sicurezza continuerà a essere significativo anche dopo il 2022.

Leggi anche https://www.intermediachannel.it/2021/10/06/in-uk-direct-line-e-churchill-tornano-a-inserire-la-copertura-covid-nelle-polizze-per-lannullamento-viaggi/

Articoli correlati
EsteroIn EvidenzaNews

Giappone: il declino della Rc auto spinge le compagnie ad esplorare altri rami assicurativi

La raccolta premi dell’assicurazione motor dei primi quattro operatori diminuita dello 0,2 nel…
Leggi di più
EsteroNews

Brasile: compagnie nella graticola per coperture assicurative a trivellazioni offshore

Tokio Marine, Chubb e Mapfre criticati dall’associazione ambientalista Insure our…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

GB: Metlife riassicura rischio di longevità per $3,5 miliardi

La compagnia vita Usa era già entrata nel mercato della longevity inglese con una transazione da…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.