SIRC
EsteroIn EvidenzaNews

Asia: il 27% del Pil a rischio di climate change entro il 2050, dice regulator di Singapore

Per il ministro delle Finanze, Lawrence Wong, cambiamento climatico e digitalizzazione devo rappresentare gli impegni prioritari dell’industria assicurativa

Ci sono due aree di trasformazione – riferisce il Singapore Business Review – in cui il settore assicurativo dovrebbe particolarmente impegnarsi per a sostenere l’economia asiatica: il cambiamento climatico e la digitalizzazione. Lo ha sostenuto il ministro delle Finanze di Singapore, Lawrence Wong, intervenendo alla Singapore International Reinsurance Conference.

Wong ha detto che fino al 27% del prodotto interno lordo dell’Asia potrebbe essere potenzialmente minacciato dal rischio climatico prima del 2050. Solo nella prima metà del 2021 l’Asia è stata colpita da 55 dei 163 disastri naturali registrati a livello globale, con perdite economiche per 24 miliardi di dollari.

Gli assicuratori sostengano la mitigazione del rischio climatico e le misure di adattamento attraverso l’utilizzo di soluzioni alternative di finanziamento del rischio. E’ in pieno sviluppo – ha detto – il mercato delle Insurance Linked Securities (ILS) soprattutto prodotti le obbligazioni catastrofali (Cat Bond). Soltanto a Singapore sono stati emessi 18 ILS negli ultimi tre anni, tra i quali è compresa la prima obbligazione catastrofale sovrana asiatica che copre i rischi di terremoti e tifoni nelle Filippine. Gli assicuratori – ha detto ancora Wong – possono anche fornire soluzioni di finanziamento per aiutare “il derisking e sostenere lo sviluppo di una tecnologia e di soluzioni infrastrutturali più rispettose del clima nella regione”.

La seconda priorità riguarda, appunto, la digitalizzazione che permette agli assicuratori di sostenere “non solo il trasferimento del rischio, ma anche la prevenzione del rischio”.

Attraverso la tecnologia avanzata e l’analisi dei dati, Wong ha detto che gli assicuratori sono in grado di sviluppare valutazioni del rischio più chiare ed accurate. “Per esempio, nell’assicurazione sanitaria, la tecnologia sta permettendo all’assicurazione di andare oltre il pagamento delle richieste mediche in seguito ad una malattia per incoraggiare stili di vita e abitudini sane”. Dispositivi come l’intelligenza artificiale e la telematica vengono utilizzati anche nelle assicurazioni automobilistiche per valutare e stabilire i prezzi delle assicurazioni.

Questi sforzi da parte delle compagnie sono ben supportati dall’ecosistema Fintech di Singapore, che vede una delle più grandi concentrazioni di InsurTech in Asia, con 80 aziende. Nel 2020 – ha sottolineato ancora Wong – gli investimenti InsurTech a Singapore sono quasi quadruplicati a 95 milioni di dollari nel 2020.

Leggi anche https://www.intermediachannel.it/2021/11/09/il-climate-change-e-il-rischio-piu-in-crescita-nel-mercato-assicurativo-globale/

Articoli correlati
In EvidenzaNews

Cattolica Assicurazioni ammessa al regime di adempimento collaborativo

La società veronese sarà ora iscritta nel registro dei contribuenti che operano in piena…
Leggi di più
In EvidenzaNews

Dopo le dimissioni di Caltagirone, le Generali sotto l’attenzione di Consob e Ivass

Lascia anche Romolo Bardin, amministratore delegato di Delfin Consob e Ivass fanno sapere di…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Svizzera: Credit Suisse chiede $1,7 miliardi agli assicuratori per il fallimento di Greensill

La banca non ha fornito i nomi delle compagnie citate in giudizio ma tra esse dovrebbe esserci Tokio…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.