In EvidenzaNews

Cattolica Assicurazioni: utile netto a 116 mln di euro nei primi 9 mesi 2021 per un incremento del 178,6% rispetto a un anno fa; +16,5% la raccolta premi

Raccolta complessiva a 3,7 miliardi di euro, in crescita nel lavoro diretto Danni (+2,0%) e nel Vita (+29,5%). Le unit linked rappresentano oltre il 50% della nuova produzione

Dal 5 novembre Cattolica ha come azionista di controllo il gruppo Generali con il raggiungimento dell’84,475% del capitale sociale a seguito dell’Opa

Il cda di Cattolica ha approvato i conti dei primi nove mesi dell’anno che registrano una raccolta premi complessiva di 3,7 miliardi di euro, pari a una crescita del 16,5% su base annua. Nel ramo Nel business Vita si riscontra un incremento del 29,5% dovuto alla ripresa della produzione. In aumento del 2,0% anche la raccolta nei rami Danni, grazie al Non Auto

Il combined ratio, all’89,7%, risulta in calo di 0,3 punti percentuale rispetto al 30 settembre 2020 anche se lo scorso esercizio aveva beneficiato di un forte calo della frequenza sinistri a seguito del lockdown molto rigido.

Il risultato operativo segna un calo del 20,3% a 190 milioni. Il Roe operativo si attesta al 5,6%. L’utile netto di gruppo è pari a 116 milioni (42 milioni nei nove mesi del 2020) pur scontando 69 milioni di svalutazioni.

Carlo Ferraresi, amministratore delegato del Gruppo Cattolica Assicurazioni, ha così commentato i risultati: “Le capacità industriali del Gruppo e la gestione disciplinata del business ci permettono di presentare oggi risultati molto solidi dal punto di vista tecnico e operativo. La raccolta premi è in aumento in entrambi i rami di business, con una forte crescita delle unit linked e un ottimo indice di profittabilità Danni. Inoltre, l’utile netto, in forte crescita in questi primi nove mesi dell’anno, conferma il solido andamento tecnico e commerciale del Gruppo. Questi risultati sono l’espressione della nostra capacità di generare profitti, anche grazie a una presenza diffusa e capillare su tutto il territorio italiano e alla professionalità delle nostre persone e delle Reti agenziali e bancarie. La partnership con il Gruppo Generali ha accelerato la nostra performance e la sempre maggiore integrazione di competenze e tecnologie ci permetterà, anche alla luce del nuovo assetto di controllo, di diventare sempre più apprezzati dal mercato e dalle comunità in cui operiamo”.

Foto in copertina: Carlo Ferraresi, amministratore delegato del Gruppo Cattolica Assicurazioni

Leggi anche https://www.intermediachannel.it/2021/11/15/standard-poors-alza-il-rating-di-cattolica-assicurazioni-da-bbb-ad-a/

Articoli correlati
EsteroIn EvidenzaNews

USA: GM lancia assicurazione auto basata sui dati di guida in tre stati

La casa automobilistica punta a raggiungere una raccolta assicurativa di $ 6 miliardi entro il 2030…
Leggi di più
Il MegafonoIn EvidenzaInsurtechNews

Il mondo dell’Insurtech europeo non parla italiano

Riccardo Sabbatini Il mondo dell’insurtech non parla italiano, o meglio attira capitali…
Leggi di più
News

L’agenzia AM Best conferma rating “A-” a Sham

L’agenzia di rating AM Best ha confermato ancora una volta a Sham, società mutua di Relyens il…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.