EsteroIn EvidenzaNews

Cina: la raccolta premi dell’assicurazione danni arriverà a $313 miliardi nel 2025, dice Globaldata

In forte crescita, nel 2020, il ramo delle assicurazioni sanitarie (+21,2%) e property (+14%)

Crescita piatta per il mercato della Rc auto la cui raccolta è frenata dalla pandemia e dalle novità regolamentari

Logo Global Data raccolta premi dell'assicurazione danni

La raccolta premi lorda del settore assicurativo danni cinese – riferisce Reinsurance News – dovrebbe aumentare a circa $313 miliardi nel 2025 rispetto ai $196,8 miliardi del 2020. I dati vengono da Globaldata un cui report ha indicato un tasso di crescita annuale composto (CAGR) intorno al 9,5% nel periodo 2020-2025. Sulle stime di crescita gravano tuttavia le ombre dei cambiamenti normativi in corso, delle sfide economiche e della ricomparsa della pandemia.

“Nonostante sia il seconda industria assicurativa a livello globale, la penetrazione delle polizze danni in Cina (1,3%) è molto al di sotto della media dei mercati sviluppati (4%)”, ha detto Deblina Mitra, Senior Insurance Analyst di GlobalData. Questo è dovuto principalmente al fatto che la crescita dell’assicurazione danni nel grande paese asiatico “dipende in modo sproporzionato dall’assicurazione auto, che è stata influenzata negativamente dalle restrizioni normative, dalle sfide economiche e dalle pandemie negli ultimi anni”.

L’assicurazione auto fa la parte del leone nell’assicurazione danni cinesi con una quota sul totale del 60,7% in termini di raccolta premi. Proprio in questo comparto si è registrata una crescita piatta (+0,7%) nel 2020, l’anno della pandemia, a causa dei cambiamenti regolamentari che hanno abbassato i prezzi dei premi obbligatori di responsabilità civile auto fino al 50 per cento.

Le assicurazioni infortuni e malattia (PA&H) e property sono il secondo e il terzo ramo assicurativo danni con una quota rispettivamente del 12,2% e dell’11,3% nel 2020. Proprio nell’assicurazione sanitaria è stato registrato il maggiore balzo in avanti della raccolta premi (+21,2% nel 2021) su cui ha inflkuito l’aumento delle spese mediche e delle esenzioni fiscali. Anche in questo caso i cambiamenti son stati indotti dalle conseguenze di covid-19. Le previsioni di Globaldata indicano che questa linea di business dovrebbe continuare a espandersi a due cifre anche nel biennio 2021-2022.

In sostenuta crescita è anche l’assicurazione property (+14% nel 2020) guidata principalmente dall’assicurazione agricola in cui si è concentrato oltre il 50% della raccolta property nel 2020.

A sostenere la domanda sono anche i sussidi governativi sui prezzi dei premi e l’assicurazione per coprire le frequenti perdite da catastrofi naturali. Il lancio di nuovi prodotti, come l’assicurazione sul grano recentemente offerta sul mercato, dovrebbero aumentare la copertura dell’assicurazione agricola anche nei prossimi anni.

“La crescita del settore danni cinese nel prossimo anno sarà concentrata sulle sue linee di business non automobilistiche, poiché la redditività degli assicuratori auto rimarrà influenzata dall’andamento del settore automobilistico sotto sforzo che combatte contro i problemi della catena di approvvigionamento, le restrizioni normative sui prezzi dei premi e la nuova ondata della pandemia”, ha concluso Mitra.

Leggi anche https://www.intermediachannel.it/2021/11/19/cina-huarong-ricevera-capitali-freschi-per-6-59-miliardi/

Articoli correlati
EsteroIn EvidenzaNews

GB: Insurtech Zego si espande in Europa puntando sul mercato delle flotte auto

E’ un business che vale £ 20 miliardi La società avvierà l’attività nei Paesi Bassi e…
Leggi di più
EsteroNews

Francia: l’insurtech Luko acquisirà la e tedesca Coya

L’insurtech francese Luko – scrive Bestwire – ha acquisito l’assicuratore…
Leggi di più
In EvidenzaNews

Le leggi antitrust ostacolano il boicottaggio del carbone da parte degli assicuratori

L’impegno vincolante ad abbandonare l’assicurazione del carbone per partecipare alla Net Zero…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.