In EvidenzaNews

Allianz Partners insieme a Uber per la tutela di autisti e corrieri indipendenti in Europa

Allianz Partners assicurerà i servizi del Partner Protection Program di Uber, che copre autisti e corrieri autonomi che utilizzano le app Uber e Uber Eats in 23 Paesi Europei

Logo Allianz Partners - Uber

Allianz Partners e Uber annunciano una partnership grazie a cui Allianz Partners garantirà protezione e sicurezza ad autisti e corrieri autonomi che collaborano con Uber e Uber Eats in 23 Paesi Europei, a partire dal 1° gennaio 2022.

Le coperture includono diversi indennizzi per mancato guadagno in caso di incidenti in viaggio, infortuni o ricoveri ospedalieri. Inoltre, i partner di Uber godranno anche di notevoli altri vantaggi, come per esempio il congedo per malattia retribuito fino a 15 giorni, indennità di maternità e paternità e indennità per presenza in udienza.

Il Partner Protection Program, introdotto per la prima volta nel settore da Uber nel 2017, è pensato per soddisfare specificamente le esigenze di autisti e corrieri partner autonomi, che utilizzano l’app Uber per accedere a opportunità di guadagno flessibili. È gratuito e disponibile automaticamente per tutti i partner che soddisfano i rispettivi criteri di idoneità Uber, e tutti i costi sono a carico di Uber.

Sirma Boshnakova, CEO di Allianz Partners, ha commentato: “In qualità di leader internazionale per gli operatori della mobilità, siamo davvero orgogliosi di poter lavorare con Uber e di diventare così il più grande fornitore di servizi in Europa per la protezione dei platform workers. Il Gruppo Allianz è costantemente impegnato a garantire il futuro dei nostri clienti e partner, incoraggiandoli e sostenendoli nel loro cammino. La pandemia da COVID-19 ha evidenziato il ruolo essenziale di autisti e corrieri, nonché la necessità di soluzioni assicurative su misura per loro. Questo innovativo programma assicurativo, un punto di riferimento per il settore, eleva il livello di protezione garantita e dimostra il nostro entusiasmo nel supportare Uber e i suoi partner in un momento così particolare e importante”.

Karl Gray, Head of Insurance EMEA di Uber, ha aggiunto: “Siamo felici di estendere la nostra collaborazione con Allianz Partners per fornire ad autisti e corrieri in tutta Europa il nostro Partner Protection Program, che consente loro di godere di maggiore libertà e flessibilità, con in più la serenità garantita da un livello di sicurezza e protezione elevato. Programmi come questo evidenziano il nostro impegno a migliorare il platform work e a fornire ai lavoratori autonomi in Europa i benefici e la protezione che desiderano. Ci auspichiamo che questo incoraggi anche il resto del settore ad ampliare il ventaglio di protezioni per i platform workers, indipendentemente dall’app su cui scelgono di lavorare”.

Leggi anche Allianz Partners stringe partnership con Italo

Articoli correlati
EsteroIn EvidenzaNews

GB: Insurtech Zego si espande in Europa puntando sul mercato delle flotte auto

E’ un business che vale £ 20 miliardi La società avvierà l’attività nei Paesi Bassi e…
Leggi di più
EsteroNews

Francia: l’insurtech Luko acquisirà la e tedesca Coya

L’insurtech francese Luko – scrive Bestwire – ha acquisito l’assicuratore…
Leggi di più
In EvidenzaNews

Le leggi antitrust ostacolano il boicottaggio del carbone da parte degli assicuratori

L’impegno vincolante ad abbandonare l’assicurazione del carbone per partecipare alla Net Zero…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.