EsteroNews

USA: dirigente sessista di una compagnia licenziato è stato risarcito con $155,4 milioni

Era un dirigente sessista della Farmers, una delle maggiori compagnie Usa, noto per i suoi commenti inappropriati dei confronti delle donne (“quota lesbica”, “belle curve”) e lo scarso rispetto per alcuni protocolli aziendali. Alla fine – scrive Mondaq – Andrew Rudnicki, dirigente senior e avvocato nell’ufficio contenzioso della compagnia, è stato licenziato ma poi ha avuto la sua vendetta. Una corte della California, a cui si è rivolto, ha ordinato alla società di risarcirlo per ben $ 155,4 milioni.

Il dirigente aveva sostenuto che, in realtà, il suo licenziamento era discriminatorio in base alla sua età, sesso e disabilità, e come rappresaglia per la sua partecipazione alle indagini di una class action contro Farmers che era costata $4 milioni alla compagnia. Il tribunale ha stabilito che l’accusa di ritorsione era giustificata, assegnandogli $ 5,4 milioni di danni compensativi, tra $ 4,4 milioni per i salari passati e futuri persi e $ 1 milione per disagio emotivo (ha testimoniato di aver sperimentato “shock, depressione e imbarazzo” per il licenziamento e che “ha sopportato un sonno agitato e una perdita di appetito per almeno tre o quattro mesi”). A tutto ciò la corte ha aggiunto danni punitivi contro Farmers per ben $150 milioni. Ed ora, con questa significativa gratifica, Rudnicki potrà passare il resto della sua vita in spiagge esotiche a commentare a suo modo le “curve” delle ragazze.

Articoli correlati
EsteroIn EvidenzaNews

Il terremoto al vertice di Credit Suisse coinvolge anche Helvetia

Il nuovo presidente Axel Lehman non sarà più presidente della compagnia svizzera L’effetto…
Leggi di più
EsteroNews

GB: migliaia di automobilisti privi di copertura rc auto per il fallimento di MCE Insurance

Sono a rischio ben 105 mila polizze assicurative Migliaia di automobilisti inglesi &#8211…
Leggi di più
In EvidenzaNews

Cyber, business interruption e disastri naturali sono i primi tre rischi globali secondo l’11° Allianz Barometer

In crescita i rischi legati al cambiamento climatico mentre scende la percezione di allarme causata…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.