News

Le sfide del Gruppo CF Assicurazioni per il 2022

Mettere al centro il valore del brand e puntare alla sua riconoscibilità

Per CF Assicurazioni, controllato dal Gruppo Tecnocasa, il 2021 è stato l’inizio di un percorso orientato alla creazione di una relazione sempre più forte e duratura con tutti gli stakeholder e con i propri collaboratori. In una nota, CF Assicurazioni spiega che il nuovo corso ha preso il via mettendo il brand al centro, in modo da far emergere gli elementi distintivi della compagnia e posizionando l’offerta in maniera incisiva sia verso la rete dei distributori e prospect, sia verso i clienti.

L’offerta della compagnia è caratterizzata da un elevato grado di specializzazione nei segmenti: cessione del quinto, vita e risparmio, casa e reddito, salute e infortuni. A conferma della volontà di creare prodotti sempre più aderenti alle nuove esigenze, CF Assicurazioni ha potenziato le soluzioni verso la protezione del cliente in caso di perdita di impiego o riduzione involontaria di reddito.

Domenico Curcio, responsabile sales & marketing, spiega che “Le azioni intraprese dal Gruppo CF Assicurazioni nel 2021 sono state il “Back to Basic” per riportare al centro la Brand Awareness rendendo riconoscibile la nostra value proposition attraverso prodotti e servizi altamente performanti ed innovativi realizzati in partnership con top player del mercato tra i quali ad esempio Intoo, grazie al quale siamo in grado di offrire ai nostri clienti un supporto concreto in caso di perdita di lavoro sia dal punto di vista economico sia sul fronte professionale”.

Il piano di azione per il 2022 è stato pensato per permettere a CF Assicurazioni di essere sempre più riconoscibile e di tendere al raggiungimento delle posizioni di vertice nel mercato di riferimento.

“Per raggiungere questi obiettivi – aggiunge Curcio – sarà importante mettere al centro della strategia del gruppo i seguenti driver: costruire prodotti che puntino alla modularità delle soluzioni rispetto alla peculiarità della rete distributiva; utilizzare una comunicazione più vicina e comprensibile per il cliente; partecipare in modo attivo alla vita dei nostri intermediari attraverso un mix di iniziative formative e culturali altamente coinvolgenti. In quest’ultimo caso si potrebbe mettere a sistema l’engagement degli oltre 3.000 consulenti assicurativi del Gruppo CF presenti sul territorio come employee advocacy (ovvero le azioni dei dipendenti a sostegno dell’impresa per cui lavorano), da sviluppare al meglio per segmentare la comunicazione e migliorare la visibilità dell’offerta al fine di avvicinare gli utenti e attivare la community di prossimità. Il lavoro svolto in questo ultimo anno, dal punto di vista delle attività di comunicazione, ha permesso alla Compagnia di mostrare una nuova professionalità e nuovi valori”.

Leggi anche CF assicurazioni: azioni per ridurre la distanza tra assicurazioni e digitale

Articoli correlati
EsteroNews

Il governo tedesco valuta di aprire le porte all’impiego degli eFuel

Il Ministro Lindner ha chiesto a Blume Vw “supporti argomentativi” L’IEA (Agenzia…
Leggi di più
News

Aviva va veloce

Il gruppo assicurativo inglese ha infatti registrato un utile operativo di 829 milioni di sterline…
Leggi di più
In EvidenzaNews

Lokky, l’insurtech italiana per PMI e freelance ha avviato una campagna di equity crowdfunding per attrarre nuovi investitori

Tra gli investitori c’è anche il fondo Azimut Eltif – Venture Capital ALIcrowd II Il…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.