EsteroIn EvidenzaNews

Usa: Corte Suprema boccia l’obbligo di test gratuiti per il covid-19 imposto da biden alle assicurazioni

Il maggior organo giudiziario del paese ha invece lasciato passare il regolamento che impone la vaccinazione obbligatoria per i sanitari di Medicare e Medicaid

Biden “deluso dal fatto che la Corte Suprema abbia scelto di bloccare i requisiti salvavita di buon senso per i dipendenti di grandi aziende”

La Corte Suprema degli Stati Uniti ha bocciato, con una decisione a maggioranza, l’obbligo imposto dall’amministrazione Biden agli assicuratori di fornire test covid-19 gratuiti ai propri assicurati. A giudizio della Corte – scrive NPR News – quella misura esorbitava dai poteri dell’Occupational Safety and Health Administration (OSHA) , il braccio operativo dell’amministrazione Usa che formalmente aveva preso l’iniziativa.

Allo stesso tempo, la corte ha invece lasciato passare il regolamento emesso dai Centers for Medicare and Medicaid Services che impone i vaccini per quasi tutti i dipendenti di ospedali, case di cura e altri fornitori di assistenza sanitaria che ricevono fondi federali.

“Sebbene il Congresso abbia indiscutibilmente dato all’OSHA il potere di regolare i pericoli professionali, non ha dato all’agenzia il potere di regolare la salute pubblica in modo più ampio – ha detto la maggioranza in un parere non firmato – richiedere la vaccinazione di 84 milioni di americani, selezionati semplicemente perché lavorano per datori di lavoro con più di 100 dipendenti, rientra certamente in quest’ultima categoria”.

I giudici Stephen Breyer, Sonia Sotomayor ed Elena Kagan, i tre liberali della corte, hanno dissentito. In un’opinione scritta da Breyer, hanno detto che la maggioranza conservatrice “applica in modo errato la legge. E così facendo, ostacola la capacità del governo federale di contrastare la minaccia senza precedenti che il covid-19 pone ai lavoratori della nostra nazione”.

Poiché in Usa i lavoratori hanno una copertura sanitaria privata offerta dai propri datori di lavoro attraverso una polizza assicurativa, la decisione sui test dell’amministrazione Biden si sarebbe applicata a circa 84 milioni di dipendenti del settore privato e avrebbe richiesto a tutte le aziende con 100 o più lavoratori di essere vaccinati, con il governo federale che paga il conto, o di essere testati settimanalmente.

La decisione di invalidare il regolamento arriva mentre i casi di covid-19 salgono alle stelle. All’inizio di questa settimana, un record di 1,4 milioni di nuovi casi è stato registrato in un solo giorno. Gli ospedali di tutto il paese sono stati sommersi di pazienti covid, soprattutto non vaccinati. La situazione è così grave da aver spintio alcuni governatori a chiamare in aiuto la Guardia Nazionale, anche se i governatori di altri stati a maggioranza repubblicana hanno reso illegali gli obblighi di vaccinazione.

In una dichiarazione, il presidente Biden ha detto di essere “deluso dal fatto che la Corte Suprema abbia scelto di bloccare i requisiti salvavita di buon senso per i dipendenti di grandi aziende, che erano fondati sia sulla scienza che sulla legge”.

Leggi anche Usa: gli assicuratori dovranno fornire gratis i test per covid19

Articoli correlati
EsteroIn EvidenzaNews

GB: Insurtech Zego si espande in Europa puntando sul mercato delle flotte auto

E’ un business che vale £ 20 miliardi La società avvierà l’attività nei Paesi Bassi e…
Leggi di più
EsteroNews

Francia: l’insurtech Luko acquisirà la e tedesca Coya

L’insurtech francese Luko – scrive Bestwire – ha acquisito l’assicuratore…
Leggi di più
In EvidenzaNews

Le leggi antitrust ostacolano il boicottaggio del carbone da parte degli assicuratori

L’impegno vincolante ad abbandonare l’assicurazione del carbone per partecipare alla Net Zero…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.