In EvidenzaNews

Willis Towers Watson rafforza il team Transactional Risks in Italia con l’ingresso dell’avvocato Benedetta Barlassina

Cresce la richiesta di soluzioni assicurative a supporto delle operazioni di M&A

Logo Willis Towers Watson

Willis Towers Watson rafforza il team italiano Transactional Risks con l’ingresso dell’avvocato Benedetta Barlassina, in modo da far fronte all’attesa crescita di richieste di coperture assicurative a supporto di operazioni straordinarie di M&A. Laurea in giurisprudenza a Milano e Executive MBA a Parigi, Benedetta Barlassina può contare su oltre dieci anni di esperienza nella consulenza legale in ambito M&A, maturata all’interno di primari studi legali italiani e stranieri – Chiomenti e Gide Loyrette Nouel, tra gli altri – e di diverse società italiane e estere, da Edenred Italia a Loro Piana, da Itinera fino a Praesidium Sgr presso cui ha assunto nel 2018 il ruolo di general counsel.

Con questo nuovo ingresso, l’avvocato Vania De Feo, professionista di grande esperienza entrata in squadra lo scorso aprile, assume la guida del team italiano Transactional Risks che è parte della più ampia practice M&A Solutions che fa riferimento a Marco Radice Fossati, Head of M&A and Private Equity, Willis Towers Watson Italia, che ha guidato il team Financial Lines di Willis Italia fino al 2018 quando ha ricevuti il mandato di costituire la nuova practice M&A.

Il team si occupa principalmente di coperture Warranty & Indemnity (W&I) e soluzioni assicurative relative a rischi specifici (in particolare, litigation buy-out e tax insurance). In particolare, le soluzioni W&I sono in forte crescita: nel 2021 il controvalore complessivo delle operazioni seguite da Willis Towers Watson in Italia è stato pari a circa 6 miliardi di euro e mediamente 7 richieste su 10 si sono chiuse con l’attivazione di una copertura assicurativa (rispetto alle 3 su 10 del 2020). Sempre maggiore interesse suscitano poi le coperture contingent (relative a rischi noti) e tax che, sottolinea WTW, possono essere implementate sia nel contesto di un’operazione di M&A, sia su base stand-alone.

Il mercato italiano M&A ha chiuso un 2021 decisamente positivo sia in termini di numero di operazioni (oltre 1.000) che di controvalori (oltre 90 miliardi di euro). Si tratta dell’anno migliore di tempi della crisi finanziaria del 2008.

I prodotti assicurativi abbinati alle operazioni di M&A hanno registrato nel 2021 in Italia un considerevole incremento, un trend che presuppone di continuare anche nel nuovo anno. WTW spiega che si tratta di strumenti relativamente recenti, per lo più appannaggio dei Paesi anglosassoni e nordeuropei, ma ora in forte espansione anche nel mercato italiano.

Willis Towers Watson affianca gli studi legali che si occupano di operazioni M&A assistendoli per consentire di diversamente allocare il rischio connesso alle operazioni straordinarie, le società che richiedono di implementare una polizza e i fondi di private equity, gli investitori istituzionali e tutti i soggetti attivi nella vendita e acquisto di partecipazioni sociali.

Benedetta ha alle spalle una grande esperienza di consulenza legale, con una conoscenza approfondita anche del mercato M&A internazionale”, afferma Marco Radice, Head of M&A and Private Equity, Willis Towers Watson Italia. “Con il suo ingresso andiamo a consolidare e ampliare la nostra offerta, in un momento in cui lo scenario di rischio, locale e globale, è sempre più complesso e la richiesta di polizze per tutelarsi da potenziali rischi nell’M&A è in crescita esponenziale nel nostro Paese. Vogliamo rispondere alla crescita dell’interesse del mercato verso queste soluzioni con un team multidisciplinare di eccellenza, in grado di cogliere gli aspetti di maggior rilievo per la valutazione del rischio e di comprendere le esigenze del cliente, consci del fatto che il ‘sistema Italia’ è ritornato centrale a livello globale, sia per operatori industriali che finanziari. Siamo certi che il crescente utilizzo di queste soluzioni compenserà un’eventuale flessione del numero di operazioni, essendo diventate elemento negoziale il cui valore aggiunto è ormai accertato da tutte le parti in causa nei processi di M&A”.

Benedetta Barlassina ha così commentato il suo nuovo incarico: “Le polizze W&I sono a tutti gli effetti degli strumenti strategici che permettono di facilitare il percorso delle trattative di Merger & Acquisition e in molti casi di rimuovere gli ostacoli che impedirebbero il buon esito dell’accordo tra venditore e compratore. Ma sono prodotti complessi che richiedono una comprensione delle tematiche e dei rischi legali sottostanti all’operazione e che devono essere strutturati e negoziati su misura, individuando soluzioni mirate, tenendo in considerazione le necessità delle parti. Metterò a frutto in Willis Towers Watson le mie competenze legali maturate in oltre dieci anni di esperienza nell’M&A”.

Leggi anche Willis Towers Watson: 70 dei brand di lusso pensano a profitti migliori

Articoli correlati
News

Assicurazioni marittime: allarme crescente per il trasporto di macchine elettriche

Le navi non sono progettate per ridurre il pericolo di incendi causati dalle batterie al…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Francia: Axa costituisce una business unit per il mercato private

Nella nuova unità saranno concentrati asset private per circa € 20 miliardi Il gruppo francese…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Russia: Zurich vende la sua società ai dipendenti ed esce dal mercato

La filiale ha una raccolta di appena 34 milioni con una quota di mercato dello 0,3 per…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.