EsteroIn EvidenzaNews

Ucraina: Lloyd’s sospende copertura rischio guerra dalle polizze aeronautiche

Le compagnie assicurative ucraine hanno ricevuto un avviso dai Lloyd’s con il quale è stato temporaneamente rimosso il rischio militare da tutte le opzioni di copertura nell’assicurazione aeronautica, sia nell’assicurazione di responsabilità civile che nell’assicurazione dello scafo dell’aeromobile.

L’avviso – ha precisato l’agenzia di stampa Interfax Anatoly Ivantsiv , CEO di EXPO Insurance Company – si applica solo ai rischi militari previsti dai contratti di responsabilità e assicurazione sullo scafo. Tutti gli altri rischi rimangono coperti come prima. EXPO è specializzata in assicurazioni contro i rischi aeronautici che rappresentano circa l’84% del suo portafoglio.

“Se un aereo viene danneggiato a seguito di operazioni militari – ha spiegato Ivantsiv- la compagnia di assicurazione e i riassicuratori non copriranno questa perdita, che è stata causata da operazioni militari. Se improvvisamente un aereo viene colpito e cade su una casa residenziale, una città, uno stabilimento, ecc. e provoca danni a terzi, quindi il rischio di copertura dovuto alle ostilità viene rimosso anche dalla copertura di responsabilità civile”.

I proprietari degli aerei sapendo che tali rischi non saranno coperti chiederanno sicuramente alle compagnie aeree a cui li hanno noleggiati di trasferirli fuori dall’area pericolosa. Nel frattempo, le compagnie che possiedono una propria flotta aerea possono continuare a volare a proprio rischio.

“Penso che per stabilizzare la situazione sia necessario che lo Stato, il ministero delle Finanze istituisca un fondo speciale temporaneo, in cui registrare un determinato importo e dare alle compagnie aeree una garanzia statale per coprire i rischi militari nell’assicurazione obbligatoria dell’aviazione, e poi tutto si calmerà”, ha detto Ivantsiv.

Il punto non riguarda la chiusura dello spazio aereo sull’Ucraina per i voli, poiché una decisione potrebbe essere presa dal Servizio aeronautico statale e dal regolatore del traffico aereo ucraino L’unico problema è se le compagnie aeree rischieranno di volare senza copertura dei rischi militari se le loro compagnie assicurative non forniranno loro tale copertura o sospenderanno la copertura esistente.

Leggi anche Usa: inapplicabile clausola di guerra nell’attacco cyber a Merck

Articoli correlati
EsteroNews

Europa: gli agenti italiani primeggiano nella distribuzione dei rami danni

Gli agenti assicurativi italiani continuano a primeggiare in Europa nella distribuzione di polizze…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Blockchain sempre più popolare nel settore assicurativo

Negli ultimi 3 anni pubblicati 1456 brevetti che utilizzano questa tecnologia nelle forme di…
Leggi di più
EsteroNews

USA: cresce del 10% il costo della protezione contro le sparatorie di massa

L’aumento dei prezzi delle coperture assicurative conseguenza delle 309 stragi da armi da fuoco…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.