In EvidenzaNews

Osservatorio Covid MedMal di AmTrust: +51% i sinistri Covid tra settembre e dicembre 2020, rispetto periodo iniziale

Nel Sud Italia fino a +109% di richieste di risarcimento rispetto al Nord

Gli ospedali pubblici sono le strutture più soggette a richiesta risarcimenti. 51-60 anni la fascia più attiva nelle richieste

L’Osservatorio Covid MedMal di AmTrust analizza l’impatto delle denunce e delle richieste di risarcimento sul personale e sulle strutture sanitarie, a due anni dall’esplosione della crisi sanitaria.

Per gli ospedali è stato un periodo di forti pressione con l’incremento delle richieste danni per Medical Malpractice. In particolare, la seconda ondata, quella tra settembre e dicembre 2020, ha registrato un incremento del 51% di claims per Covid, rispetto alla fase iniziale della pandemia, mentre i dati della terza, a oggi, indicano 148 denunce.

Durante la prima ondata, che ha segnato l’inizio dell’emergenza a febbraio 2020, il 52% delle richieste di risarcimento danni sono arrivate dal Nord Italia, l’area più colpita a livello epidemiologico.

Successivamente, il maggior numero di richieste è stato presentato nelle regioni del Sud: +73% rispetto al Nord Italia nella seconda ondata e +109% in più nella terza.

I dati relativi a queste variazioni non sembrano correlati a una maggiore pressione esercitata dal Covid sugli ospedali di queste regioni, dal momento che la percentuale di occupazione dei posti letto ospedalieri è rimasta omogenea su tutto il territorio nazionale.

L’Osservatorio Covid MedMal ha preso in esame un campione di 430 strutture sanitarie, pubbliche e private, assicurate da di AmTrust, che è il principale player in Italia nel settore della Medical Malpractice.

Dall’inizio della pandemia al gennaio 2022, arco di tempo in cui si sono susseguite le quattro ondate Covid, la compagnia ha ricevuto 539 richieste di risarcimento danni, di cui l’80% presentato agli ospedali pubblici e il 20% alle strutture private. Tuttavia, tra le prime due ondate e quelle successive il carico assistenziale si è leggermente spostato sugli ospedali pubblici rispetto alla sanità privata, con circa il 95% delle richieste della terza ondata solo a carico di strutture pubbliche.

Nel complesso l’incidenza prevalente dei claims riguarda soggetti rientranti nella fascia tra i 51 e i 60 anni, sia per gli uomini che per le donne, in corrispondenza con il calo progressivo dell’età media ospedalizzata nel corso della pandemia.

Dallo studio risulta inoltre che il 48% dei sinistri Covid sono stati denunciati entro i prime 3 mesi dalla data di accadimento; percentuale che sale al 74% nel limite dei 6 mesi.

I tempi necessari per far scattare la denuncia sono diventati più rapidi: se la media nella prima ondata era di 9 mesi dall’evento, l’intervallo temporale si è dimezzato nella seconda, proseguendo successivamente lungo lo stesso trend di riduzione.

AmTrust ha ricevuto nella terza ondata richiesta di risarcimenti su polizze RC sanitarie mediamente dopo un mese e mezzo dalla data dell’accadimento dannoso.

Altro dato rilevante riguarda la prevalente incidenza della potenziale responsabilità sanitaria (MedMal): circa l’86%, nella richiesta dei danni, così come i coinvolgimenti di responsabilità del datore di lavoro riferita all’osservanza delle norme per il contrasto e il contenimento della diffusione del Covid-19 nell’ambiente di lavoro, con l’11% dei casi, un’incidenza rilevante su questa tipologia di rischio. Il 2% degli scenari rientra nella sfera delle lesioni generali non MedMal e l’1% nei danni materiali. Il 91% delle denunce di Covid è caratterizzato da azioni civili, mentre per il restante 9% si tratta di procedimenti penali.

Nel 44% dei casi si tratta di presunti danni lievi, mentre nel 42% dei casi la gravità del danno è per decesso. Questi ultimi sono precisamente 224 sinistri denunciati dei quali il 95% riferiti a pazienti (MedMal) mentre il restante 5% ad operatori sanitari (RCO), con una concentrazione importante di 106 richieste avvenute solamente negli ospedali pubblici del Sud Italia.

Leggi anche Osservatorio AmTrust: calano le denunce per decessi in ospedale

Articoli correlati
EsteroNews

Intelligenza artificiale: Aon identifica rischi e potenzialità per gli assicuratori

Si prevede che questa forma di sviluppo della tecnologia avrà un impatto su molti ambiti diversi…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

GB: i suggerimenti degli assicuratori per accelerare gli investimenti green

L’obiettivo è quello di favorire un flusso di nuovi investimenti per £100 miliardi Gli…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Iran: nonostante le sanzioni, Il petrolio viene esportato con assicurazione made in usa

Lo ha rilevato un’inchiesta del New York Times secondo cui almeno 27 petroliere del paese…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.