In EvidenzaNews

Osservatorio Viasat: furto moto in crescita del 6% nel 2021

Ogni anno spariscono oltre 26mila tra moto, scooter e ciclomotori e ne vengono recuperati quasi 10mila, solo il 36% dei mezzi rubati

logo viasat

Dalla Guida alla Sicurezza di Viasat Group 2022, di prossima pubblicazione, si rileva che in Italia sono spariti 26.707 tra moto, scooter e ciclomotori nel 2021, il 6% in più rispetto all’anno precedente, secondo le ultime stime della Polizia di Stato.

Si tratta di oltre 2 mila mezzi che vengono rubati ogni mese, 74 al giorno, ben 3 ogni ora, a testimonianza di quanto sia ancora un fenomeno dilagante il furto delle moto.

La Campania è di gran lunga la regione in Italia più a rischio con 6.713 mila furti l’anno, seguita da Lazio (4.868), Sicilia (3.833) e Lombardia (3.355).

Sul fronte dei ritrovamenti, le notizie non sono buone.

Se ne recuperano infatti solo quasi 10 mila, il 36% di quelli rubati. In questa classifica le uniche Regioni che superano il 50% dei ritrovamenti sono: Liguria (la più virtuosa con il 68%), il Trentino-Alto Adige (poco meno del 67%) e via via l’Emilia Romagna, il Friuli Venezia Giulia, la Toscana, il Veneto, l’Umbria.

Tra le moto più rubate, l’Honda SH è la più ricercata dai ladri con 5.196 furti (il 20% sul totale). A seguire il Piaggio Liberty (1.393 furti), l’Aprilia Scarabeo (1.236) e della Piaggio la Vespa (1.067) e il Beverly (989). Seguono il Tmax (Yamaha), l’Agility e il People della Kimko.

Ladri, talvolta bande ben organizzate vedono nelle moto, scooter e ciclomotori obiettivi spesso facilmente depredabili in pochi secondi”, commenta Valerio Gridelli, Chief BU Smart Connect di Viasat Group. “Il motivo è che generalmente non sono adeguatamente protetti: forzatura del bloccasterzo, taglio della catena, rimozione del blocca-disco sono i metodi più utilizzati. Come difendersi, allora? Parcheggiarli in zone ben visibili, servirsi di una sirena e soprattutto utilizzare dispositivi tecnologicamente avanzati, facilmente reperibili sul mercato”.

La telematica satellitare risulta essere oggi uno strumento fondamentale per contrastare la criminalità. In tal senso SlimBox Moto di Viasat, dotato di tecnologie GPS e GSM/GPRS, funziona da localizzatore satellitare e, nel caso di furto, tramite la Centrale Operativa H24 permette un rapido recupero del mezzo con una percentuale sensibilmente maggiore (quasi l’80%) rispetto ai numeri nazionali. “Ma oltre ad essere un efficace antifurto – prosegue Valerio Gridelli – è anche un potente strumento di sicurezza che garantisce al motociclista un servizio di assistenza e protezione H24. In caso di moto a terra, il sistema invia un allarme automatico e geolocalizzato alla Centrale Operativa Viasat che si attiva per l’assistenza, avendo già a disposizione i dati del chiamante e la posizione, fattori che garantiscono una maggiore tempestività degli interventi di soccorso”. Inoltre, installando un dispositivo satellitare sulla moto si risparmia, come avviene per le auto, sul costo dell’assicurazione.

Leggi anche Viasat: la prevenzione tecnologica prima e oltre il risarcimento

Articoli correlati
EsteroNews

Bermuda: Credit Suisse in appello dopo la condanna a risarcire per $600 milioni l’ex premier georgiano

Il Credit Suisse – scrive il Daily Herald – ha presentato appello contro la decisione…
Leggi di più
EsteroNews

Hong Kong si candida come centro assicurativo di collegamento tra la Cina e le grandi capitali finanziarie mondiali

La città, dove hanno già sede 12 dei primi 20 gruppi assicurativi mondiali, intende battere la…
Leggi di più
EsteroNews

Cina: I regulator chiedono agli assicuratori di comprare il debito pubblico ceduti dagli investitori al dettaglio

Le autorità di regolamentazione cinesi stanno chiedendo ai maggiori assicuratori del Paese di…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.