In EvidenzaNews

Automotive, un settore sempre più al femminile

Nel 2021 4 auto su 10 sono state acquistate da donne

Il mercato automotive parla sempre più al femminile grazie a un numero crescente di manager donna che apporta un valore aggiunto alle aziende per cui opera. Resta ancora un gap da colmare soprattutto per le posizioni di vertice nel mondo automotive, ancora per lo più appannaggio di uomini. Sul fronte degli acquisti di auto sempre più donne oggi comprano vetture nuove, oltre 4 acquisti su 10. Sono questi i principali spunti e dati emersi nel corso del Pink Motor Day, l’evento promosso a Milano dalla rivista Fleet Magazine, con il patrocinio dell’Osservatorio Top Thousand, Unrae e Aniasa.

Nel corso dell’evento, Cristiana Petrucci – responsabile del centro studi e statistiche di Unraae – ha presentato lo studio “Le Donne e l’auto” che evidenzia come sempre più donne oggi acquistino auto nuove: con un trend di progressivo incremento, nel 2021 la componente femminile di acquirenti privati di autovetture è arrivata a raggiungere il 43% di quota di mercato; era il 41% nel 2019 e 37% nel 2005.

Valore che potrebbe essere anche più alto se guardassimo al reale utilizzatore del veicolo, indipendentemente dall’intestatario.

Seppur a doppia cifra il calo dei volumi del nuovo per le donne (-12%) nel 2021 è stato più contenuto di quello evidenziato dagli uomini (-19%).

Nell’acquisto di autovetture usate, invece, gli acquisti in rosa mantengono una quota stabile di poco superiore al 38%.

Come nel mercato nel suo complesso, le motorizzazioni tradizionali stanno subendo un forte decremento anche nelle scelte delle donne, sebbene “la benzina” mantenga ancora la leadership. Sta crescendo repentinamente la rappresentatività delle ibride, che nel 2021 sono arrivate al 32,6% delle preferenze femminili (+3 punti percentuali rispetto agli uomini), grazie agli incentivi e alla indipendenza dalle infrastrutture di ricarica. In aumento anche la quota delle plug-in, all’1,6% (la metà circa delle scelte maschili) e delle elettriche pure, al 3,6% di quota sul totale, allineate alla quota detenuta dagli uomini.

Oltre ai dati presentati, il Pink Motor Day ha acceso i riflettori sul mondo dell’auto considerato dal punto di vista femminile. È emersa la necessità per le aziende automotive e del settore della mobilità di puntare sulla gender equality, non solo per una questione etica ma per migliorare la propria competitività: alla luce della crescente platea di donne che oggi procedono all’acquisto di un’auto, avere una donna nel top management, che sappia intercettare le esigenze e le preferenze di questo importate segmento di mercato, può risultare un fattore determinante.

Altro tema centrale nel confronto è stata la necessità di essere concreti quando si parla di equità di genere e valorizzazione femminile, contro ogni forma di “pink washing”. Irene Facheris, esperta in gender studies e influencer ha rilevato come “le aziende guidate da una Ceo tendono ad assumere più donne e anche a pagarle di più e, quando la forza lavoro è composta almeno per il 20% da donne, si registra anche un aumento della produttività. Questo, dicono gli studi, accade perché le Ceo sono meno condizionate da pregiudizi di genere in fase di colloquio e prestano maggiore attenzione alle competenze delle persone. In generale, un’azienda con un team diversificato ha più possibilità di crescita”.

Leggi anche Das e Sol.Co.Verona ancora insieme con Spazio Donna

Articoli correlati
EsteroNews

Argentina: torna il controllo dei prezzi sull’assicurazione sanitaria

Quest’anno, gli aumenti medi hanno raggiunto 165%, triplicando il 51% accumulato nell’indice…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Catastrofi naturali: primo trimestre 2024 benigno, dice Gallagher Re

Perdite assicurative stimate in $20 miliardi rispetto ai $33 miliardi dello scorso anno Il…
Leggi di più
In EvidenzaNews

Trend: assicuratori ottimisti sull’impatto dell’intelligenza artificiale

Report di Capgemini segnala che in maggioranza i manager del settore ritengono  l’AI migliorativa…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.