In EvidenzaIVASSNews

Ivass: in pubblica consultazione il regolamento che disciplina i procedimenti per l’adozione di atti regolamentari e generali dell’IVASS

La consultazione del documento n.6/2022 è aperta fino al 3 luglio 2022

Logo Ivass

L’Ivass ha posto in pubblica consultazione lo schema di Regolamento 6/2022 in materia di procedimenti per l’adozione di atti regolamentari e generali di competenza dell’Ivass, di cui all’articolo 23 della Legge 28 dicembre 2005, n. 262.

Con tale schema di Regolamento si vuole disciplinare i profili procedurali cui l’Ivass deve conformarsi nella produzione degli atti di natura normativa e di contenuto generale, in attuazione delle previsioni di cui all’articolo 23 della Legge 28 dicembre 2005, n. 262.

L’Istituto di Vigilanza, come spiega nel documento di presentazione, ha provveduto a predisporre una disciplina attuativa in linea di sostanziale continuità rispetto all’impostazione del vigente Regolamento n. 3/2013, che tuttavia:

– tenga conto del sempre maggiore rilievo delle Istituzioni Europee nell’attività di produzione normativa assicurativa e della stretta interazione che ne deriva con le Autorità nazionali competenti. A tal fine, si è ampliata la facoltà dell’Istituto di derogare alle disposizioni procedimentali contenute nel Regolamento per gli atti che si limitino ad attuare o recepire il contenuto di atti europei già sottoposti a consultazione o analisi di impatto della regolamentazione (“AIR”), nonché per gli atti di mero adeguamento ad atti di altre Autorità direttamente applicabili o vincolanti;

– valorizzi i principi illustrati nella Legge sul risparmio, assicurando l’adeguata partecipazione procedimentale. In una prospettiva di favorire l’efficienza del procedimento di adozione degli atti di regolazione da parte dell’Autorità, non è stata replicata nello Schema di Regolamento la disciplina sulla programmazione dell’attività normativa, strumento facoltativo e non vincolante;

– introduca la definizione di verifica d’impatto della regolamentazione (VIR), disciplinandone il collegamento con l’AIR e con l’attività di revisione normativa. In tale ottica si prevede che l’AIR tenga conto della VIR eventualmente realizzata e che gli atti da sottoporre a revisione siano determinanti anche in considerazione delle VIR condotte.

Lo schema di Regolamento tiene altresì conto sia dell’esperienza maturata nell’applicazione del Regolamento n. 3/2013, sia dell’opportunità di allineamento con gli omologhi procedimenti di produzione normativa disciplinati per il settore bancario.

Eventuali osservazioni, commenti e proposte possono essere inviate all’IVASS, entro il 3 luglio 2022 all’ indirizzo di posta elettronica: [email protected]

Il documento è disponibile sul sito web di Ivass.

Leggi anche Nuovi-chiarimenti Ivass sulla distribuzione assicurativa

Articoli correlati
News

Assicurazioni marittime: allarme crescente per il trasporto di macchine elettriche

Le navi non sono progettate per ridurre il pericolo di incendi causati dalle batterie al…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Francia: Axa costituisce una business unit per il mercato private

Nella nuova unità saranno concentrati asset private per circa € 20 miliardi Il gruppo francese…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Russia: Zurich vende la sua società ai dipendenti ed esce dal mercato

La filiale ha una raccolta di appena 34 milioni con una quota di mercato dello 0,3 per…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.