EsteroNews

Nigeria: sollecitati piani assicurativi per l’industria del cinema

Nollywood sforna 1000-2000 pellicole l’anno ma si tratta di film di strada e chi vi lavora non ha spesso alcuna protezione

La star Arinze ha chiesto alle compagnie un maggior impegno

La star di Nollywood, Segun Arinze – scrive Daily Independent – ha sollecitato gli assicuratori a offrire pacchetti di protezione per chi lavora nell’industria cinematografica nigeriana. Nollywood come viene appunto chiamata l’industria audiovisiva del grande paese africano, ha una potenza di fuoco non indifferente. Si stima che ci siano all’incirca 300 produttori che sfornano film in quantità straordinarie, qualcosa tra i 1000 i 2000 all’anno, ciò che fa nella Nigeria il secondo paese cinematografico al mondo dopo l’India e prima ancora degli Usa. Sono film a basso prezzo, girati nelle strade più che negli studios. Ogni settimana quasi trenta nuovi titoli vengono distribuiti sul mercato nigeriano e di ognuno si vendono mediamente 50mila copie quasi tutte in dvd o in chiavette. Un grande successo può raggiungere le centinaia di migliaia di copie vendute. Il prezzo di una copia è di soli due dollari, il che rende il prodotto assolutamente fruibile dalla maggioranza della popolazione nigeriana ma, al tempo stesso, estremamente vantaggioso per i produttori. In questa industria di strada lavorano centinaia di migliaia di lavoratori ciò che dovrebbe farne un target importante per le compagnie che invece attualmente lo trascurano.

Ospite in una serata del NCRIB (Nigerian Council of Registered Insurance Brokers) Arinze ha sottolineato che l’industria di Nollywood potrebbe rappresentare un vasto mercato per gli operatori assicurativi fornendo polizze sanitarie e contro gli infortuni. L’attore, un veterano dell’industria con trent’anni di esperienza alle spalle, ha fornito lavoro a migliaia di attori del settore. Sebbene i suoi colleghi non credano nelle assicurazioni – ha spiegato – ne sarebbero invece interessati se fosse messo in atto un buon pacchetto che soddisfi i bisogni individuali e collettivi per fornire soccorso in caso di necessità. Rispondendo alla richiesta dell’attore il presidente del NCRIB Rotimi Edu ha assicurato un maggior interesse delle compagnie ai problemi del settore cinematografico ma, al tempo stesso, ha chiesto a Nollywood di realizzare sceneggiature che “promuovano ideali e valori assicurativi tra i nigeriani”.

Leggi anche Nigeria: il 71% dei veicoli in circolazione privi della rc auto obbligatoria

Articoli correlati
EsteroIn EvidenzaNews

Catastrofi naturali: JP Morgan propone una diversa classificazione delle perdite

In confronto ai premi incassati l’andamento dei sinistri non è particolarmente…
Leggi di più
EsteroNews

USA: nel 2021 le frodi assicurative hanno pesato tra i $4,6 ed i $9,2 miliardi sugli assicuratori danni

ll National Insurance Crime Bureau (NICB), con sede negli Stati Uniti, ha comunicato che…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Mercato assicurativo: Lloyd’s prevedono maggiore incertezza ma con una ripresa nel 2023 trainata dai prezzi

Il mercato londinese nel 2021 ha aumentato la capacità a £25,1 miliardi con un combined ratio del…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.