EsteroIn EvidenzaNews

USA: il tempo dell’ufficio è finito, dice il Ceo di Airbnb

Un sondaggio rivela che due terzi dei lavoratori Usa si dimetterebbero se il datore di lavoro imponesse loro di tornare a tempo pieno in ufficio

Airbnb Logo

L’ufficio “è una specie di forma anacronistica. Viene da un’epoca pre-digitale. Se non esistesse lo inventeremmo?” É la provocatoria domanda che si è posta l’amministratore delegato di Airbnb, Brian Chesky, in un’intervista a Time.

Airbnb il mese scorso ha annunciato che avrebbe permesso ai suoi dipendenti di lavorare da quasi ovunque, senza tagli alla paga. Chesky ha detto che al momento la mossa riflette le aspettative dei suoi dipendenti e ha lo scopo di mantenere i migliori talenti. Mentre la maggior parte degli uffici in tutto il paese ha chiuso durante la pandemia, la loro riapertura negli ultimi mesi ha scatenato un intenso dibattito su come gli americani vogliono lavorare, con molte persone che non vogliono tornare a cinque giorni a settimana in ufficio.

Nell’intervista al Time, Chesky ha detto che la risposta è la flessibilità. “La soluzione sarà un vero ibrido, non tre giorni in ufficio”, ha detto. “Sarà una flessibilità totale, e poi riunirsi in modo coinvolgente quando serve”.

Chesky ha detto che i cambiamenti saranno particolarmente evidenti nelle aziende più giovani. “La maggior parte dei CEO sono di un’altra generazione”, ha detto. “I giovani leader penseranno in modo abbastanza diverso”, aggiungendo che immagina più nomade il posto di lavoro nel prossimo decennio.

Anche in futuro ci sarà bisogno di confronti di faccia a faccia ma saranno drasticamente ridotti. “Il mio sospetto è che una settimana a trimestre sarà probabilmente sufficiente per la connessione umana per la persona media per riunirsi”, ha detto. E anche questa attività potrebbe svolgersi in luoghi diversi da quelli canonici. ”Se le persone vanno in un ufficio per collaborare, devono andare a New York City o possono andare in un ritiro a nord di New York?” Magari affittato su Airbnb!

La prospettiva di Chesky – scrive il settimanale – può far venire i brividi alla spina dorsale dell’industria immobiliare commerciale, ma il Ceo di Airbnb non è solo a prevedere cambiamenti massicci sul posto di lavoro. Un recente sondaggio globale ha mostrato che più del 50% dei lavoratori accetterebbe un taglio di stipendio se questo significasse venire meno in ufficio, e quasi due terzi cercherebbero un nuovo lavoro se il loro datore di lavoro richiedesse loro di tornare in ufficio a tempo pieno.

Mentre un certo numero di aziende – in particolare aziende tecnologiche – stanno offrendo un orario di lavoro ibrido, molti lavoratori vogliono ancora più flessibilità. I lavoratori della Apple, per esempio, hanno criticato come troppo rigido il nuovo piano del gigante tecnologico che richiede ai dipendenti di essere in ufficio per tre giorni fissi a settimana. La scorsa settimana, il direttore del machine learning di Apple, Ian Goodfellow, si è dimesso, citando quella politica come troppo restrittiva. “Credo fortemente che una maggiore flessibilità sarebbe stata la migliore politica per il mio team”, ha detto Goodfellow in una e-mail al personale.

Se più dipendenti saranno in grado di lavorare praticamente da qualsiasi luogo, Airbnb è una delle aziende pronte a incassare.

La scorsa settimana, Airbnb ha riferito di aver superato i 100 milioni di prenotazioni in un trimestre per la prima volta, e ha detto: “Due anni nella pandemia, Airbnb è sostanzialmente più forte che mai”. Eppure – segnala Time – le sue azioni sono in calo del 18% su base annua, rispetto al calo del 13% dell’S&P 500 SPX registrato quest’anno.

Leggi anche Smart Working: accordo tra Ania e sindacati

Articoli correlati
EsteroNews

USA: tariffe della commercial insurance in forte aumento a causa dell’inflazione “alle stelle” e dei costi delle cause legali

Rapporto APCIA sottolinea che il ramo sta generando perdite per gli assicuratori statunitensi con un…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

GB: Ifrs17 recepito nella legislazione

L’introduzione del nuovo principio contabile internazionale costerà alle compagnie britanniche £…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Guerra Russia-Ucraina: Allianz Trade prevede aumento insolvenze globali del 10%

In generale però le imprese mostrano una maggiore resilienza , soprattutto in Italia e…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.