In EvidenzaNews

Climate change: soltanto l’8% degli assicuratori preparati ad affrontarlo

Pubblicata survey di Capgemini-Efma sugli effetti del cambiamento climatico nell’industria delle polizze

Perdite catastrofali aumentate del 250% negli ultimi 30 anni – il 74% degli assicuratori ritiene alcune aree non più assicurabili

Il cambiamento climatico sta danneggiando il settore assicurativo e solo l’8% degli assicuratori si sta preparando adeguatamente per affrontarne l’impatto. É la conclusione di una survey condotta dalla società di consulenza Capgemini e Efma (associazione che riunisce i maggiori gruppi bancari e assicurativi internazionali) cui hanno preso parte – riferisce Reuters – 4600 clienti assicurativi e 270 manager del settore in 27 mercati.

Le perdite assicurate da catastrofi naturali sono aumentate del 250% negli ultimi 30 anni, e pericoli come incendi e tempeste, direttamente collegati al cambiamento climatico, hanno causato un aumento ancora più rapido delle perdite assicurate.

In passato, il principale rischio catastrofale per gli assicuratori era tipicamente rappresentato dagli uragani negli Stati Uniti, ha dichiarato a Reuters Seth Rachlin, leader globale del settore assicurativo presso Capgemini. “Con le inondazioni in Europa, gli incendi in Australia e in California, abbiamo visto che sta diventando un problema geografico più ampio, che colpisce una percentuale più ampia del pianeta”. La Germania e altre parti d’Europa sono state colpite da inondazioni nel luglio 2021, mentre all’inizio di quest’anno forti piogge hanno colpito la costa orientale dell’Australia.

Secondo il rapporto, oltre il 30% degli assicuratori a livello globale limita gli investimenti in società non sostenibili e più del 20% ne limita la copertura assicurativa. L’entità delle perdite subite a causa del cambiamento climatico sta spingendo in alcuni casi le compagnie a limitare o escludere le coperture. Il 74% degli assicuratori intervistati ritiene che il cambiamento climatico renda difficile assicurare alcune aree. Regioni come la California hanno visto gli assicuratori ritirarsi a causa del numero e della gravità degli incendi.

Leggi anche Australia: in aumento le aree inassicurabili a causa del climate change

Articoli correlati
EsteroIn EvidenzaNews

GB: il mercato della Cyber Insurance si sta aggiustando ma rimane “duro”

I forti aumenti tariffari stanno favorendo l’ingresso di nuovi operatori Nel quarto trimestre…
Leggi di più
EsteroNews

Usa: in Florida gli assicuratori preoccupati più dagli avvocati che dagli uragani

Dei $51 miliardi di risarcimenti pagati dalle compagnie nell’ultimo decennio il 71% è servito a…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Svizzera: inflazione peserà sui premi

La previsione è del Ceo di Helvetia Philipp Gmür L’inflazione, che ha subito…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.