EsteroIn EvidenzaNews

Australia: inondazioni d’inizio anno costate 4,3 miliardi agli assicuratori

Secondo il Council of Australia si è trattato della quarta catastrofe naturale più costosa nella storia del paese

Le inondazioni record che hanno colpito il Queensland e il New South Wales (NSW) all’inizio di quest’anno hanno causato perdite assicurative di 4,3 miliardi di dollari, ciò che le classifica al quarto posto tra i disastri più costosi nella storia del paese. La stima – scrive Insurance News – viene dal Council of Australia (ICA) che ha anche precisato l’elevato numero di richieste di risarcimento, ben 216.465, presentate in entrambi gli stati. Più di un quinto dei sinistri è già stato chiuso e finora è stato pagato quasi 1 miliardo di dollari agli assicurati.

L’enorme conto della catastrofe – che è il più alto registrato per un evento alluvionale australiano – è superato solo dalla grandinata di Sydney del 1999 (5,57 miliardi di dollari), dal ciclone Tracy del 1974 (5,04 miliardi di dollari) e dal ciclone Dinah del 1967 (4,69 miliardi di dollari).

Il terremoto di Newcastle del 1989 ha registrato 4,24 miliardi di dollari di danni assicurati sulla base delle perdite normalizzate, un metodo di calcolo che permette di attualizzare i costi di eventi accaduti nel passato.

L’aumento rispetto alla precedente stima dell’ICA di 3,4 miliardi di dollari è dovuto all’avanzamento dei sinistri e all’aumento dei sinistri commerciali di maggiore entità.

Secondo il ceo dell’ICA Andrew Hall per mantenere l’Australia assicurabile in caso di peggioramento degli eventi meteorologici estremi è necessario che i governi investano in adeguate strategie di mitigazione e adattamento fisico. “Gli assicuratori e l’Insurance Council – ha sottolineato – sono impazienti di collaborare con il governo per attuare il pacchetto Prevent, Repair, Rebuild da 200 milioni di dollari, per proteggere meglio le case e le comunità australiane dagli impatti degli eventi meteorologici estremi”.

Dal 22 febbraio al 9 marzo, piogge intense e prolungate hanno causato inondazioni da Maryborough nel Queensland fino a Grafton nel NSW. Molte aree hanno ricevuto più della metà delle precipitazioni medie annuali in una sola settimana.

Il fiume Mary a Gympie ha registrato il picco di inondazione più alto dal 1893, con un’altezza di 22,96 metri, mentre Lismore, nel NSW, ha subito inondazioni devastanti, con il fiume Wilsons che ha raggiunto il livello record di 14,4 metri, superando di oltre due metri il precedente record stabilito nel 1954.

Leggi anche Australia: in-aumento le aree inassicurabili a causa del climate change

Articoli correlati
In EvidenzaIVASSNews

Ivass: polizze Rc Auto a rischio rincari a causa dell’inflazione

Considerazioni del presidente Luigi Federico Signorini sull’attività svolta dall’Istituto nel…
Leggi di più
News

MetLife presenta il report annuale sulla sostenibilità

Il rapporto evidenzia la strategia integrata della società americana per costruire un futuro più…
Leggi di più
In EvidenzaNews

La professione impatta sul costo della polizza Rc Auto

Secondo un’analisi di Segugio.it, a seconda della categoria lavorativa, i prezzi variano da un…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.