EsteroNews

Cina: costi alle stelle per test obbligatori su covid-19

Il costo annuale degli screening di massa per 505 milioni di persone raggiungerebbe i $220 miliardi

Almeno 10 metropoli cinesi, ciascuna con una popolazione di oltre 10 milioni di persone, hanno richiesto finora ai propri cittadini di effettuare regolarmente il test degli acidi nucleici per covid-19. Sebbene il costo di simili test sia stato recentemente ridotto – scrive The Epoch Times – l’opinione pubblica cinese si interroga sui costi sostenuti per gli screening di massa che, considerati i numeri della popolazione coinvolta, potrebbero divenire stratosferici.

I test degli acidi nucleici, noti anche come test PCR, prevedono che i residenti debbano presentare un test PCR negativo completato entro 48 o 72 ore per poter prendere la metropolitana o entrare in una struttura pubblica. In altre parole, la maggior parte delle persone deve fare da 1 a 3 test degli acidi nucleici a settimana per mantenere una vita normale.

Sui social media cinesi si è detto che il fondo di assicurazione medica cinese ha coperto i costi. Tuttavia, China Business News ha rivelato recentemente che la National Healthcare Security Administration ha recentemente emesso un avviso ufficiale alle amministrazioni provinciali e municipali delle assicurazioni mediche, affermando che la pratica di coprire i test di massa utilizzando i fondi delle assicurazioni mediche non è conforme alle attuali politiche di assicurazione medica e deve essere rettificata immediatamente.

Ed ecco la stima dei costi. Il prezzo di un test covid a campione singolo è stato ridotto da 24,9 yuan (circa 3,72 dollari) a 19,7 yuan (2,94 dollari). Per i test a campione misto, le autorità hanno fissato il prezzo a 3,4 yuan (circa 0,51 dollari).

Alla fine del 2021 Pechino aveva una popolazione di 21,886 milioni di abitanti. Nel caso di un obbligo di test settimanale e di uno schema di test misto – con campioni di dieci persone in una sola provetta – Pechino dovrebbe analizzare almeno 320.000 campioni al giorno, con una spesa totale di 298 milioni di yuan (circa 44 milioni di dollari) al mese. Nel caso di test a campione singolo, il costo totale sarebbe di 862 milioni di yuan (circa 129 milioni di dollari) al mese.

Un recente rapporto di ricerca pubblicato dal Soochow Securities Research Institute cinese ha inoltre stimato che, se tutte le città di prima e seconda fascia della Cina (con una popolazione totale di 505 milioni nel 2021) implementassero in futuro test regolari, sulla base dei dati demografici del 2021, il costo mensile totale in queste città sarebbe di 121,2 miliardi di yuan (circa 18,1 miliardi di dollari) e il costo annuale sarebbe di circa 1,45 trilioni di yuan (circa 220 miliardi di dollari). Simili spese potrebbero prosciugare i fondi per l’assicurazione medica e tutto questo alimenta appunto le preoccupazioni dell’opinione pubblica su chi debba sostenerle.

Leggi anche Cina: Pechino offre assicurazioni sulle vaccinazioni covid-19

Articoli correlati
EsteroNews

Giappone: AM Best alza l’outlook del mercato vita

Positive previsioni anche nella travel insurance con raccolta premi in aumento da 578 a 1.296…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

USA: paese vulnerabile a cyber attacchi catastrofici

Il GAO raccomanda un migliore coordinamento tra il mercato assicurativo ed il TRIP, il programma…
Leggi di più
In EvidenzaNews

Cyber: riscatto medio pagato negli attacchi ransomware quintuplicato in un anno

Secondo l’indagine di Sophos le imprese hanno pagato in media $812 mila nel 2021 Il 66% delle…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.