EsteroIn EvidenzaNews

GB: assicuratori non dispongono di dati sufficienti per valutare rischio climatico, dice BoE

Secondo la Bank of England redditività a rischio fino a £ 1,2 miliardi l’anno

Circa il 7% delle famiglie potrebbero non riuscire ad assicurarsi

Il settore assicurativo del Regno Unito non dispone di “dati completi e di alta qualità” necessari per valutare correttamente il rischio climatico. Lo ha dichiarato – scrive City AM – il responsabile della divisione assicurativa della Banca d’Inghilterra (BoE), Stefan Claus, intervenendo al summit sul clima 2022 dell’Association of British Insurers (ABI). “Quasi tutti” gli assicuratori si affidano pesantemente a strumenti di modellazione di terze parti, sollevando la preoccupazione che  abbiano incontrato limiti nella modellazione autonoma di alcuni tipi di catastrofi.

Guardando al futuro, Claus ha affermato che se gli assicuratori non riusciranno a rispondere in modo efficace, i rischi climatici causeranno probabilmente un “freno persistente e rilevante” alla loro redditività, avvertendo che tale freno renderà il sistema finanziario nel suo complesso “più vulnerabile” ad altri shock. La BoE ha stimato gli effetti potenziali di queste carenze. Nel peggiore dei casi – ha detto Claus – il freno alla redditività degli assicuratori potrebbe ammontare a 1,2 miliardi di sterline all’anno. E circa il 7% delle famiglie britanniche potrebbe essere costretto a non assicurarsi a causa dell’aumento del rischio di inondazioni.

Questi rischi potrebbero tuttavia essere mitigati se venissero realizzate difese contro le inondazioni e altre misure simili. Gli assicuratori hanno anche espresso il loro sostegno a un fondo di riassicurazione contro le alluvioni nel Regno Unito, sostenuto pubblicamente, ha dichiarato il dirigente della BoE. Tuttavia, Claus ha affermato che gli eventuali costi per gli assicuratori saranno probabilmente “molto più bassi” se si adotteranno “azioni politiche tempestive e ben organizzate” per limitare gli effetti del cambiamento climatico.

Leggi anche Climate Change: soltanto l’8% degli assicuratori preparati ad affrontarlo

Articoli correlati
EsteroIn EvidenzaNews

GB: il mercato della Cyber Insurance si sta aggiustando ma rimane “duro”

I forti aumenti tariffari stanno favorendo l’ingresso di nuovi operatori Nel quarto trimestre…
Leggi di più
EsteroNews

Usa: in Florida gli assicuratori preoccupati più dagli avvocati che dagli uragani

Dei $51 miliardi di risarcimenti pagati dalle compagnie nell’ultimo decennio il 71% è servito a…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Svizzera: inflazione peserà sui premi

La previsione è del Ceo di Helvetia Philipp Gmür L’inflazione, che ha subito…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.