In EvidenzaNews

Covip: iscritti in crescita (+3,9%) nel 2021; le risorse salgono a 213 mld (+7,8%)

Mario Padula: Bene la tenuta del sistema, ma rischi da guerra in Ucraina

Nel suo intervento durante l’assemblea annuale della Covip, il presidente dell’Autorità, Mario Padula, ha detto che “Nel 2021 il sistema ha complessivamente confermato una sostanziale capacita’ di tenuta, con un incremento del numero delle adesioni e dei flussi contributivi e richieste di prestazioni in linea con gli anni precedenti”.

Padula ha inoltre osservato che “all’avvio dell’anno in corso, lo scenario globale gia’ si presentava tuttavia in preoccupante evoluzione e dal mese di febbraio, con l’aggressione militare della Russia all’Ucraina, si sono riaccese tensioni economiche, politiche e finanziarie. Anche in ragione della complessità della situazione in essere e dei profili di rischio che essa investe – ha aggiunto Padula – assume particolare rilievo che il sistema della previdenza complementare abbia profuso nell’anno passato attenzione e impegno nel rafforzamento degli assetti strutturali e dei processi di lavoro, a partire dall’implementazione, secondo gli standard individuati dalla Direttiva IORP II, di un articolato e strutturato sistema di gestione dei rischi”.

Guardando ai numeri del 2021, Padula ha detto che a fronte dell’elevata volatilità dei mercati finanziari i fondi pensione hanno registrato rendimenti positivi. La relazione annuale evidenzia che “al netto dei costi di gestione e della fiscalità, i fondi negoziali e i fondi aperti hanno avuto in media un rendimento pari, rispettivamente, al 4,9% e al 6,4%. Per i Pip “nuovi” di ramo III, il rendimento è stato dell’11%. Per le gestioni separate di ramo I, che contabilizzano le attività a costo storico e non a valori di mercato e i cui rendimenti dipendono in larga parte dalle cedole incassate sui titoli detenuti, il risultato è stato pari all’1,3%. Nello stesso periodo il Tfr si è rivalutato, al netto delle tasse, del 3,6%”.

In crescita gli iscritti e le risorse dei fondi pensione. Nel dettaglio, a fine 2021, il totale degli iscritti alla previdenza complementare è di 8,8 milioni, in crescita del 3,9% rispetto all’anno precedente, per un tasso di copertura del 34,7% sul totale delle forze di lavoro.

Sempre a fine 2021, inoltre, le risorse accumulate dalle forme pensionistiche complementari si sono attestate a 213,3 miliardi di euro, in aumento del 7,8% rispetto all’anno precedente: un ammontare pari al 12% del Pil e al 4,1% delle attività finanziarie delle famiglie italiane. Includendo anche le casse di previdenza le risorse superano complessivamente i 310 miliardi di euro con circa undici milioni di soggetti tra iscritti e pensionati.

I contributi incassati nel 2021, emerge dalla relazione, sono circa 17,6 miliardi di euro, tornando a crescere su livelli precedenti la pandemia. Sono affluiti 5,8 miliardi ai fondi negoziali (+5,5%), 2,6 miliardi ai fondi aperti (+12,7%), 4,9 miliardi ai Pip (+6,8%) e 4 miliardi ai fondi preesistenti (+3,1%). I contributi per singolo iscritto ammontano mediamente a 2.790 euro nell’arco dell’anno. Il 27,2% del totale degli iscritti complessivi alla previdenza complementare (circa 2,4 milioni) non ha effettuato contribuzioni nel 2021.

Foto in copertina: Mario Padula, Presidente Covip

Leggi anche Covip: 88 mln le persone iscritte alle forme pensionistiche complementari

Articoli correlati
EsteroIn EvidenzaNews

GB: il mercato della Cyber Insurance si sta aggiustando ma rimane “duro”

I forti aumenti tariffari stanno favorendo l’ingresso di nuovi operatori Nel quarto trimestre…
Leggi di più
EsteroNews

Usa: in Florida gli assicuratori preoccupati più dagli avvocati che dagli uragani

Dei $51 miliardi di risarcimenti pagati dalle compagnie nell’ultimo decennio il 71% è servito a…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Svizzera: inflazione peserà sui premi

La previsione è del Ceo di Helvetia Philipp Gmür L’inflazione, che ha subito…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.