EsteroNews

Russia: il riassicuratore statale RNRC fornirà coperture alle petroliere russe

Le navi non sono più assicurabili da compagnie occidentali a causa delle sanzioni

A marzo la società, controllata dalla banca centrale russa, è stata ricapitalizzata ed il suo patrimonio è stato portato da 71 a 300 miliardi di rubli

La compagnia di riassicurazione nazionale russa (RNRC) controllata dallo stato è ora il principale riassicuratore delle navi russe, inclusa la flotta di Sovcomflot, dopo che le compagnie assicurative occidentali hanno ritirato la copertura per gli armatori russi. Lo scrive Reuters sottolineando che l’assicurazione è essenziale per il trasporto marittimo, in particolare per i carichi di petrolio che richiedono i più elevati standard di sicurezza a causa del rischio di fuoriuscite e la spedizione di materiale infiammabile in alto mare.

Prima che le sanzioni occidentali fossero imposte alla Russia per la sua invasione dell’Ucraina, un pool internazionale di compagnie offrivano un’ampia copertura alle petroliere.

Gli assicuratori occidentali hanno ritirato la copertura dalla Sovcomflot (SCF) gestita dallo stato quando il più grande gruppo armatoriale russo è stato colpito da sanzioni, ma fonti assicurative occidentali hanno affermato che la copertura sostitutiva russa sarebbe probabilmente sufficiente per mantenere in navigazione le navi russe.

Il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo Dmitry Medvedev ha dichiarato questa settimana che le garanzie statali saranno offerte come assicurazione per lo spostamento di merci russe, senza fornire dettagli. Alcune fonti hanno affermato che la RNRC, controllata dalla banca centrale russa, fornirà la riassicurazione per le coperture assicurative data da altre compagnie locali come Ingosstrakh.

A marzo il patrimonio di RNRC è stato portato da 71 a 300 miliardi di rubli e il suo capitale garantito dallo stato raggiunge ora i 750 miliardi di rubli così da consentirgli di svolgere i nuovi compiti. “L’aumento del capitale autorizzato della RNRC offrirà agli assicuratori russi maggiori opportunità di riassicurare i rischi all’interno della Russia, costruire ulteriori capacità di riassicurazione e gestire il rischio di nuove sanzioni”, si legge in un rapporto.

Leggi anche Russia: rischio assicurazioni sulle esportazioni petrolifere

Articoli correlati
EsteroIn EvidenzaNews

GB: il mercato della Cyber Insurance si sta aggiustando ma rimane “duro”

I forti aumenti tariffari stanno favorendo l’ingresso di nuovi operatori Nel quarto trimestre…
Leggi di più
EsteroNews

Usa: in Florida gli assicuratori preoccupati più dagli avvocati che dagli uragani

Dei $51 miliardi di risarcimenti pagati dalle compagnie nell’ultimo decennio il 71% è servito a…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Svizzera: inflazione peserà sui premi

La previsione è del Ceo di Helvetia Philipp Gmür L’inflazione, che ha subito…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.