EsteroNews

Cina: Manulife Financial sta per assumere il pieno controllo della JV sui fondi costituita con Tianjin TEDA

L’assicuratore canadese punta a realizzare in Asia il 50% dei suoi utili complessivi

La canadese Manulife Financial sta per assumere il pieno controllo della sua joint venture sui fondi in Cina dopo che le autorità di regolamentazione hanno accettato la richiesta di cambio di proprietà. Lo riferisce Reuters precisando che il gruppo si appresta a incrementare dal 49 al 100 per cento la quota partecipativa in Manulife Investment Management partnership costituita nel 2010 con la società statale Tianjin TEDA International Holding, che attualmente detiene il restante 51% del capitale ma che è intenzionata a vendere.

Manulife, il più grande assicuratore vita del Canada, sta cercando di rafforzare la sua presenza nel mercato cinese dei fondi che vale 3,8 trilioni di dollari, cresciuto del 27% soltanto nel 2021 e che, secondo le previsioni della società di consulenza McKinsey, dovrebbe più che raddoppiare entro il 2025.

Da quando nel 2019 sono stati aboliti i limiti di proprietà per le società straniere nelle JV di gestione dei fondi, un numero crescente di gestori patrimoniali stranieri, tra cui BlackRock e Fidelity, ha avviato operazioni in Cina per competere per una quota del mercato dei fondi comuni di investimento, in forte espansione nel Paese.

L’accettazione ufficiale della richiesta di Manulife da parte della China Securities Regulatory Commission (CSRC) significa che la società canadese è “un passo più vicina” ad assumere il pieno controllo della società, che a marzo aveva circa 60 miliardi di yuan (8,96 miliardi di dollari) di asset in fondi retail. L’approvazione potrebbe arrivare presto, anche se i tempi sono sconosciuti, ha dichiarato una delle fonti.

Oltre alla joint venture per la gestione dei fondi in Cina, Manulife detiene anche una partecipazione del 51% in una joint venture assicurativa con Sinochem, e ha dichiarato apertamente di voler aumentare la propria quota anche in questa.

All’inizio di questo mese il CEO di Manulife per l’Asia ha dichiarato a Reuters che l’unità regionale è sulla buona strada per rappresentare la metà degli utili principali dell’assicuratore canadese entro il 2025, nonostante il rallentamento dell’economia e l’impatto di covid-19 sui suoi mercati chiave.

Leggi anche Canada: Manulife riacquista fino a 97 milioni di azioni

Articoli correlati
IVASSNews

Ivass segnala 14 siti internet irregolari

La distribuzione di polizze assicurative tramite i seguenti siti è irregolare. Le polizze ricevute…
Leggi di più
In EvidenzaNews

Munich Re conferma target su utili 2022

Solido secondo trimestre, grazie alla crescita organica nel Danni Il colosso riassicurativo…
Leggi di più
In EvidenzaNews

Antitrust: sanzioni di 5 milioni a UnipolSai e a Generali per pratica commerciale scorretta

Secondo l’Autorità, le due società hanno reso difficoltoso ai clienti l’accesso al fascicolo…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.