EsteroNews

Geneve Association: la recessione economica è “una possibilità concreta”

Le conclusioni del forum economico del tradizionale think thank delle grandi compagnie mondiali

Comunque positiva per l’industria delle polizze l’uscita dallo scenario di bassi tassi d’interesse

“Una vera e propria recessione in una grande economia è una possibilità concreta”. lo ha detto – scrive Contify Insurance News – Michael Menhart presidente della Geneve Association nonché capo economista di Munich Re nel corso del recente Forum economico dell’Associazione svoltosi a Parigi. L’incontro ha visto la partecipazione di più di 20 tra capi economisti e chief strategy officer dei principali assicuratori e riassicuratori mondiali.

“L’economia globale – ha aggiunto Menhart – è diventata di nuovo molto più fragile a causa della guerra russa in Ucraina, l’inflazione molto alta e i problemi della catena di approvvigionamento ancora irrisolti hanno un impatto sulle prospettive economiche. Le incertezze sono elevate e predominano i rischi al ribasso. L’inflazione rimane la preoccupazione principale. Guardando avanti, mi aspetto che l’inflazione sarà inferiore rispetto al 2022, ma comunque a livelli molto elevati e superiori agli obiettivi della banca centrale”.

Il capo economista di Swiss Re Jérôme Haegeli ha aggiunto: “Le recessioni inflazionistiche stanno arrivando in un certo numero di economie avanzate, il che significa che la crescita del PIL si contrarrà mentre l’inflazione sarà ancora alta, anche se in calo. È una stagflazione ciclica anche se molto lontana da stagflazione strutturale, in stile anni ’70. C’è anche un lato positivo: l’uscita dal contesto di tassi di interesse negativi e tassi di interesse più elevati sono un grande vantaggio per il nostro settore. Infine, i tassi privi di rischio non sono più privi di rendimento”.

Le compagnie affiliate alla Geneve Association hanno sede in 26 paesi in tutto il mondo; gestiscono $ 21mila miliardi, impiegano più di 2,5 milioni di persone e proteggono 2,6 miliardi di persone.

Leggi anche Recessione, perdita di posti di lavoro, un’altra pandemia e il protezionismo rappresentano le preoccupazioni principali dei leader di settore

Articoli correlati
EsteroNews

Catastrofi naturali: Verisk stima perdite annuali di molto superiori ai $ 100 miliardi

Nel 2022 attese perdite per $126 miliardi L’incremento dei risarcimenti dovuto più…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

GB: FCA chiede agli assicuratori di non vendere componenti aggiuntivi delle polizze non necessari

L’invito fa parte di una moral suasion dell’authority per punta a aiutare gli assicurati in un…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Blackrock: sempre più investimenti private e ESG nei bilanci degli assicuratori

Il gruppo di asset management ha intervistato 370 investitori assicurativi con asset in gestione per…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.