EsteroNews

Nord America: raccolta rami infortuni e malattia prevista in aumento da $1200 a $1500 miliardi nel periodo 2021-2026

Ruolo preponderante (97%) svolto dagli Usa dove si concentra il 97% dei premi

Lo studio di GlobalData prevede effetti importanti sull’offerta assicurativa in seguito alla sentenza anti-aborto della Corte Suprema Usa

Logo Global Data

La raccolta del ramo assicurativo infortuni e malattia (PA&H) in Nord America – scrive Insurance NewsLink – dovrebbe passare da $ 1200 miliardi nel 2021 a $ 1500miliardi nel 2026, con un tasso di crescita annuale composto (CAGR) del 5,2%, grazie all’aumento della consapevolezza in materia di assicurazione sanitaria e all’aumento dei costi della sanità, indotti della pandemia.

La stima viene da un report di Global Data (“Personal Accident and Health Insurance Market to 2025”) che conferma il ruolo preponderante svolto dagli Usa dove si concentra il 97% dei premi assicurativi PA&H del Nord America. La ripresa dell’occupazione, l’allentamento delle restrizioni ai viaggi e le iscrizioni a due cifre al programma Medicaid (il sistema sanitario pubblico Usa per gli indigenti) hanno fatto crescere la domanda di polizze PA&H con una raccolta all’insù del 5,3% nel 2021.

“Una delle principali aree di interesse per gli assicuratori PA&H – ha commentato Katam Prasanth, analista del settore assicurativo di GlobalData – sarà la modifica delle norme e dei regolamenti sull’aborto in Nord America a seguito della decisione della Corte Suprema degli Stati Uniti di annullare la sentenza Roe v Wade. Poiché si prevede che il 50% degli Stati americani applicherà la sentenza, gli assicuratori dovranno modificare le loro polizze per adeguarsi a questo cambiamento”. La sentenza avrà anche un impatto sulle polizze di viaggio individuali e aziendali, poiché le persone cercheranno di accedere a servizi sanitari al di fuori dello Stato. L’impatto completo della sentenza dovrebbe manifestarsi nel corso del prossimo anno. Complessivamente, si prevede che il mercato assicurativo PA&H degli Stati Uniti crescerà a un tasso CAGR del 5,2% nel periodo 2021-26.

Un trend importante è rappresentato dalla crescita dei servizi di telemedicina letteralmente esplosi durante la pandemia. Negli Stati Uniti, assicurazioni importanti come Anthem, United Health, Atena e Cigna offrono servizi di teleassistenza nelle loro polizze. In Messico, BBVA Bancomer, in collaborazione con Bupa Mexico, ha lanciato nel 2021 “Il tuo medico privato”, la prima assicurazione sanitaria completamente digitalizzata.

Si prevede che anche l’emergere di modelli ibridi virtual-in-person incentrati su cure specifiche come la salute mentale e la fisioterapia vedranno una maggiore integrazione con le assicurazioni sanitarie private. Un esempio è rappresentato dai servizi di Amazon Care, che coprono servizi virtuali e di ricovero che possono essere erogati attraverso l’assicurazione sanitaria privata con copay/ coinsurance e franchigia applicabili in base al piano.

Leggi anche Ania: analisi dei rami infortuni e malattia

Articoli correlati
EsteroNews

Catastrofi naturali: Verisk stima perdite annuali di molto superiori ai $ 100 miliardi

Nel 2022 attese perdite per $126 miliardi L’incremento dei risarcimenti dovuto più…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

GB: FCA chiede agli assicuratori di non vendere componenti aggiuntivi delle polizze non necessari

L’invito fa parte di una moral suasion dell’authority per punta a aiutare gli assicurati in un…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Blackrock: sempre più investimenti private e ESG nei bilanci degli assicuratori

Il gruppo di asset management ha intervistato 370 investitori assicurativi con asset in gestione per…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.