EsteroIn EvidenzaNews

Svizzera: Swiss Re chiude il semestre in utile

Il profitto netto di $ 157 milioni in forte discesa rispetto agli $1,05 miliardi del 2021 ma rappresenta comunque una controtendenza dopo un primo trimestre finito in rosso

Dopo la pesante perdita accusata nel primo trimestre, Swiss Re è riuscita a chiudere i conti del primo semestre in utile. Il secondo gruppo riassicurativo al mondo ha diffuso i numeri della sua semestrale che evidenziano un utile netto di 157 milioni di dollari. Si tratta comunque – scrive AWP Swiss News – di una cifra modesta se paragonata agli 1,05 miliardi conseguiti nello stesso periodo del 2021. Il calo è dovuto principalmente a risultati di investimento significativamente inferiori e ad accantonamenti per la guerra in Ucraina.

Nella prima metà del 2022, Swiss Re ha incassato premi per 21,2 miliardi di dollari con una crescita dell’1,9% rispetto ai 20,8 miliardi dell’anno precedente.

Nella divisione danni e responsabilità civile (P&C Reinsurance) i premi sono rimasti invariati a 10,6 miliardi di dollari. Il combined ratio – ossia il rapporto tra il totale delle spese ed i premi incassati – è stato del 98,5% e l’utile di 316 milioni. I premi del comparto vita e salute (L&H) hanno subito una contrazione dello 0,6% a 7,5 miliardi di dollari, con un piccolo utile di 2 milioni, ma in netta ripresa dopo la perdita registrata tra gennaio e marzo.

Infine, quelli delle attività corporate sono aumentati del 12,8% a 2,9 miliardi, per un combined ratio del 93,2% e un utile di 220 milioni. Il patrimonio netto è sceso a 14,81 miliardi, rispetto ai 23,57 miliardi del 31 dicembre dello scorso anno.

Dopo aver accantonato 283 milioni di dollari nel primo trimestre per far fronte all’impatto della guerra in Ucraina, Swiss Re ha deciso di non aumentare l’importo nel secondo trimestre. “Non abbiamo ritenuto necessario un aumento”, ha spiegato John Dacey, direttore finanziario, durante una conferenza stampa. “Siamo fiduciosi per la seconda metà dell’anno, perché oltre all’aumento dei tassi, stiamo beneficiando degli aumenti di prezzo nel settore assicurativo”, ha dichiarato Dacey.

“Per la seconda metà dell’anno, i risultati dipenderanno in larga misura dall’evoluzione dei mercati finanziari e dalle catastrofi naturali”, ha dichiarato il CEO Christian Mumenthaler. Il gruppo conferma comunque gli obiettivi di un rendimento del 10% del capitale proprio, di un utile di circa 300 milioni di dollari per L&H e di combined ratio inferiori al 94% per i rami danni.

“Se vogliamo raggiungere un rendimento del 10% del capitale proprio quest’anno, dobbiamo ottenere una performance molto forte nella seconda metà dell’anno nei mercati finanziari e nell’attività di sottoscrizione, ma sono obiettivi alla nostra portata”, ha dichiarato il CEO.

Leggi anche Swiss Re: premi assicurativi globali oltre la soglia dei 7.000 mld

Articoli correlati
EsteroIn EvidenzaNews

Diffusa insoddisfazione e mancanza di fiducia nel settore assicurativo globale, dice un report di Wefox

Soltanto il 13% dei clienti tuttavia rinuncerebbe alla polizza I consumatori sono…
Leggi di più
EsteroNews

Cina: le assicurazioni property on line hanno superato i 53 miliardi di yuan nel primo semestre

Il settore assicurativo immobiliare online cinese ha mantenuto una crescita stabile nella prima…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Usa: Uragano Ian costerà agli assicuratori decine di miliardi di dollari

Le stime variano tra i $25miliardi di Fitch ai $47 di CoreLogic e i 63 miliardi di Karen…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.