In EvidenzaNews

L’insoddisfazione sulla liquidazione dei sinistri mette a rischio premi per $ 170 miliardi a livello globale

Accenture pubblica i risultati di una survey condotta in 25 paesi

La chiave vincente individuata in un utilizzo esteso della Intelligenza Artificiale

L’insoddisfazione nella gestione dei sinistri potrebbe mettere a rischio 170 miliardi di dollari di premi assicurativi globali nei prossimi cinque anni, secondo il report “Why AI in Insurance Claims and Underwriting” della società di consulenza Accenture di cui riferisce Digital Insurance Online.

Il rapporto si basa su sondaggi condotti su circa 6.700 assicurati in 25 Paesi diversi, 120 responsabili dei sinistri in 12 Paesi e più di 900 sottoscrittori con sede negli Stati Uniti. Include informazioni su come il settore sta rispondendo alle dinamiche e alle pressioni del mercato, nonché sulle sfide di sottoscrizione e sull’integrazione delle tecnologie AI.

Secondo il rapporto negli ultimi due anni circa un terzo (31%) degli assicurati non è rimasto pienamente soddisfatto delle esperienze di gestione dei sinistri delle assicurazioni casa e auto; di questi, il 60% ha lamentato la lunghezza delle procedure liquidative e il 45% si è detto insoddisfatto per come si è concluso il processo di liquidazione dei danni. Tutto questo ha avuto un effetto nella decisione di cambiare compagnia. Quasi un terzo degli intervistati, il 30%, ha dichiarato di aver compiuto questa scelta negli ultimi due anni e il 47% ha detto di averci pensato. Gli assicurati che hanno dichiarato di non essere soddisfatti potrebbero rappresentare fino a 34 miliardi di dollari di premi all’anno, o fino a 170 miliardi di dollari nei prossimi cinque anni.

Secondo Accenture l’intelligenza artificiale potrebbe favorire il processo di liquidazione dei sinistri e aumentare la soddisfazione dei consumatori.

“L’IA non è più una tecnologia del futuro, ma una capacità consolidata che molti innovatori del settore assicurativo stanno già mettendo in pratica per offrire una migliore esperienza ai clienti e potenziare la propria forza lavoro”, ha dichiarato Kenneth Saldanha, che dirige il gruppo assicurativo di Accenture a livello globale.

Secondo il rapporto, circa l’80% dei responsabili dei sinistri intervistati ritiene che l’automazione, l’IA e l’analisi dei dati basata sull’apprendimento automatico siano utili per individuare i sinistri fraudolenti, per la valutazione dei danni e la stima delle perdite, per le riserve, per la liquidazione, per l’ottimizzazione dell’elaborazione e per la surrogazione.

Sebbene i potenziali vantaggi dell’IA nei sinistri siano evidenti, l’adozione delle tecnologie è lenta. Solo circa un terzo (35%) dei responsabili dei sinistri ha dichiarato che le proprie compagnie utilizzano tecnologie avanzate. Tuttavia, quasi due terzi (65%) delle imprese assicurative interpellate prevedono di investire 10 milioni di dollari o più in queste tecnologie nei prossimi tre anni.

Leggi anche Accordo tra le società di servizi tecnici e peritali CP e AA

Articoli correlati
IVASSNews

Ivass segnala 14 siti internet irregolari

La distribuzione di polizze assicurative tramite i seguenti siti è irregolare. Le polizze ricevute…
Leggi di più
In EvidenzaNews

Munich Re conferma target su utili 2022

Solido secondo trimestre, grazie alla crescita organica nel Danni Il colosso riassicurativo…
Leggi di più
In EvidenzaNews

Antitrust: sanzioni di 5 milioni a UnipolSai e a Generali per pratica commerciale scorretta

Secondo l’Autorità, le due società hanno reso difficoltoso ai clienti l’accesso al fascicolo…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.