EsteroIn EvidenzaNews

GB: FCA interviene contro i rincari delle polizze dei fabbricati

I prezzi delle polizze raddoppiati dopo l’incendio alla Grenfall Towers del 2017 dove morirono 70 persone

L’autorità propone di costituite pool assicurativi per tenere sotto controllo i prezzi e sta pensando di considerare i locatari “clienti” delle compagnie per aumentarne la tutela

La Financial Conduct Authority(FCA) del Regno Unito sta valutando la possibilità di creare dei pool assicurativi e di rendere i locatari “clienti” dell’assicurazione immobiliare del loro edificio come possibili modi per ridurre l’aumento dei tassi assicurativi per i condomini dopo l’incendio della Grenfell Tower del 2017, che ha ucciso 70 persone.

Un rapporto dell’authority di tutela dei consumatori ha rilevato che la disponibilità di assicurazioni è diminuita in modo significativo e i tassi sono raddoppiati tra il 2015 e il 2021, anche se ha dichiarato di non essere in grado di determinare se i tassi siano equi e appropriati in considerazione dei rischi sottoscritti. I premi medi – ha stimato Reuters – sono raddoppiati a 15.300 sterline (17.347 dollari) tra il 2016 e il 2021, con aumenti maggiori per gli edifici con rivestimenti infiammabili e commissioni elevate per i broker.

L’FCA ha affermato che il processo di assicurazione della copertura e le motivazioni alla base dell’aumento dei costi non sono ben comunicati, con conseguente stress che si ripercuote sulla salute mentale dei residenti. “Dopo la tragedia di Grenfell, centinaia di migliaia di locatari hanno dovuto sopportare le difficoltà di vivere in edifici con noti problemi di sicurezza antincendio e questi problemi sono stati aggravati dagli aumenti del costo della loro assicurazione – ha dichiarato Sheldon Mills, direttore della FCA per i consumatori e la concorrenza – esamineremo misure per migliorare la trasparenza per i locatari sul prezzo della loro assicurazione e su come i possano essere maggiormente tutelati”.

La FCA ha inoltre raccomandato all’Association of British Insurers e alla British Insurance Brokers Association di sviluppare piani di risk pooling propri e al dipartimento dell’edilizia di prendere in considerazione la possibilità di sostenere finanziariamente tali accordi.

La FCA valuterà la possibilità di modificare le proprie regole per consentire ai locatari di diventare clienti dell’assicurazione del proprio edificio, al fine di migliorare la trasparenza. Inoltre, il governo dovrebbe valutare come dare ai locatari una “via diretta e facilmente accessibile” per contestare i costi assicurativi. Il rapporto invita inoltre il governo a considerare la possibilità di introdurre un obbligo di legge che imponga ai proprietari e agli agenti di gestione immobiliare di fornire informazioni sui costi assicurativi ai locatari.

Leggi anche FCA: riduce la forbice nell’offerta di polizze auto e casa

Articoli correlati
News

Wide Broker Market, l’evento firmato Wide Group per il confronto tra broker e partner assicurativi

Due tavole rotonde hanno caratterizzato l’appuntamento: la prima dedicata al ruolo degli…
Leggi di più
In EvidenzaNews

Sara Assicurazioni e la rappresentanza Agenti del GAS (Gruppo Agenti Sara) siglano l’accordo dati e integrativo

L’intesa è stata siglata il 22 settembre alla presenza di Alberto Tosti, direttore generale di…
Leggi di più
In EvidenzaNews

Area Brokers Industria rileva il 100% di Mab

“L’operazione di acquisizione di MAB S.r.l. ci permette di aprire su una piazza strategica…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.