EsteroNews

Assicurazioni aeree: il contenzioso sugli aerei bloccati in Russia potrebbe durare anni

la questione riguarda 515 aeromobili per un valore di circa $10 miliardi

Una recente legge russa consente di utilizzare gli aerei negli spazzi aerei interni del paese

Il rischio di una prolungata invasione russa dell’Ucraina complicherà ulteriormente la risoluzione delle richieste di assicurazione per il leasing di aeromobili che richiederanno anni per essere liquidate al termine di complesse procedure arbitrali e legali. Lo sottolinea un recente rapporto di DBRS Morningsta proprio quando -riferisce Reinsurance news – lo Stato russo si è mosso per affrontare la questione degli oltre 500 jet in leasing che non possono lasciare il Paese a causa delle sanzioni. Una nuova legge approvata dalla Duma, mira a “garantire il funzionamento stabile del sistema di trasporto nazionale” consentendo ai veicoli di essere certificati e registrati all’interno del Paese. Le nuove leggi permetteranno ai jet stranieri di essere registrati in Russia. Secondo tali fonti, nel Paese sono presenti 515 jet per un valore di circa 10 miliardi di dollari. Si pensa che saranno utilizzati per volare su rotte nazionali all’interno del Paese.

La mossa – ha commentato Berenberg in una nuova nota – potrebbe rappresentare il rischio maggiore per i mercati di Londra in termini di perdite assicurate. “L’esposizione potenziale – è detto in news si Reuters – deriva da 515 jet in leasing che sarebbero bloccati in Russia – di cui 425 sono immediatamente a rischio di recupero, per un valore di 10 miliardi di dollari circa, secondo Reuters”.

Il problema ha iniziato a manifestarsi subito dopo l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia alla fine di febbraio. Le sanzioni imposte dopo l’invasione hanno dato tempo alle società di leasing fino al 28 marzo per liberarsi dagli accordi con le compagnie aeree russe e recuperare i loro jet. Tuttavia i progressi sono stati scarsi o nulli per quanto riguarda quest’ultimo aspetto. L’agenzia di stampa assicurativa Insurance Insider ha riferito che le compagnie più esposte alla contingent war sono Atrium Underwriters, Axa XL, Beazley, Chubb, Fidelis, Liberty Specialty Markets e Tokio Marine Kiln”.

La nuova legge di Putin non sarà comunque di facile esecuzione. Consente di utilizzare gli aerei per le rotte nazionali ma ci sono questioni che riguardano la manutenzione e la cura dei veicoli dal momento che le sanzioni non consentono l’invio di nuovi pezzi di ricambio in Russia. È inoltre impossibile far volare gli aerei altrove per la manutenzione.

Se un locatore straniero rescinde il contratto, una speciale commissione governativa dovrà decidere se l’aeromobile può essere restituito o se deve rimanere in Russia. Questo sviluppo in tempi lunghi – è ancora una valutazione di Beremberg – aumenterà ulteriormente il rischio che i jet siano potenzialmente irrecuperabili.

Leggi anche Guerra: si allunga la lista delle compagnie di leasing di aerei nei guai

Articoli correlati
EsteroIn EvidenzaNews

GB: WTW lancia un programma di ricerca sui rischi geopolitici

Il programma triennale applicherà wargame e pianificazione degli scenari per testare la…
Leggi di più
EsteroNews

Cina: Sunshine Insurance sbarca in borsa per raccogliere capitali per $950 milioni

Sarà la seconda IPO dell’anno alla borsa di Hong Kong La compagnia cinese Sunshine…
Leggi di più
EsteroNews

Canada: HSBC vende il suo business per $10 miliardi

L’acquirente è la Royal Bank of Canada L’operazione avviene mentre il maggior azionista di…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.