In EvidenzaNews

Primo semestre in calo per Reale Group

La raccolta premi complessiva si ferma a 2,6 miliardi di euro (-1,9% rispetto a un anno fa) e se il comparto Danni mette a segno un incremento della raccolta premi del 7,4%, incide sul risultato l’arretramento del Vita (-18,1%)

Il difficile contesto economico-sociale di inizio anno caratterizzato da diversi fattori negativi tra spinta inflazionistica, crisi energetica, fenomeni bellici, impennata dei tassi e rallentamento della crescita economica, ha significativamente impattato sui margini e sulla raccolta premi del comparto vita di Reale Group che chiude un semestre in calo, rispettando le previsioni, e conferma la sua solidità.

La raccolta premi complessiva su ferma a 2,6 miliardi di euro (-1,9% rispetto a un anno fa) e se il comparto Danni mette a segno un incremento della raccolta premi del 7,4%, incide sul risultato l’arretramento del Vita (-18,1%).

Il Combined Ratio operativo si attesta al 101,4%, in peggioramento di 2,6 punti percentuali rispetto al primo semestre dello scorso esercizio. L’incremento è principalmente imputabile al comparto Auto che registra la ripresa della frequenza sinistri con il venir meno dei benefici indiretti derivanti dalle misure di contenimento della pandemia Covid-19 e dall’impatto degli eventi atmosferici ormai sempre più ricorrenti nei vari Paesi del mondo.

Il Patrimonio Netto di pertinenza del Gruppo ammonta a 2,65 miliardi di euro, in riduzione del 16% rispetto a fine 2021. Tale contrazione, che si posiziona comunque in una fascia contenuta di riduzione nel confronto con i principali competitor di mercato, è dovuta prevalentemente alla diminuzione della riserva per utili o perdite su attività finanziarie disponibili per la vendita, determinata dal forte incremento dei tassi di interesse di riferimento che ha ridotto significativamente il valore di mercato dei titoli obbligazionari.

Il Gruppo conferma una posizione di capitale solida, con il Solvency Ratio, calcolato con il Modello Interno Parziale e relativo al 1° Semestre 2022, che ammonta a 267% (282% a fine 2021), tra i più elevati sia del mercato italiano sia di quello europeo.

Per quanto riguarda la capogruppo Reale Mutua, l’utile di semestrale, determinato utilizzando i principi contabili internazionali, è pari a 86,8 milioni di euro, in diminuzione di 45 milioni di euro rispetto all’analogo periodo del 2021.

L’utile della società, calcolato secondo i principi contabili nazionali, è invece di 21,3 milioni di euro (118,9 milioni nella semestrale 2021).

Il volume dei premi contabilizzati, pari a 1,27 miliardi di euro, è in decremento dello 0,3% sull’analogo periodo del 2021, con variazioni negative nel comparto Vita (-17,2%) e positive nel comparto Danni (+10,8%) dove spicca la crescita della componente Non Auto (+16,4%) e un settore Auto comunque in crescita (+1,8%). Il combined ratio operativo è in peggioramento di 2,3 punti percentuali rispetto al valore di dodici mesi prima (103,1%, contro 100,8%).

Il Solvency Ratio è pari al 388,6% (390,4% a fine 2021), continuando a collocarsi, pertanto, su posizioni di assoluto rilievo in materia di solidità e solvibilità.

Leggi anche Reale Group: utile consolidato in crescita del 60% a 2488 milioni €

Articoli correlati
EsteroNews

Brasile: le alluvioni nel Rio Grande do Sul causano danni per $1,75 miliardi

La stima in un report di Aon che indica in circa 100milioni le perdite per gli assicuratori Le…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Francia: partnership strategica tra ABN Amro e BNP Paribas nelle polizze vita di fascia alta

La banca francese acquisirà la quota di ABN Amro in Neuflize vie, la partnership assicurativa…
Leggi di più
EsteroNews

Spagna: Saragozza impone l’assicurazione obbligatoria RC per i ciclisti

Il Consiglio comunale di Saragozza, in Spagna, ha annunciato di voler rendere obbligatoria…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.