In EvidenzaIVASSNews

Ivass: nel 2021 il premio medio Rc Auto è stato di 301 euro, al netto degli oneri fiscali

Nonostante la ripresa della circolazione a seguito delle restrizioni imposte nel 2020, la frequenza sinistri non ha raggiunto i livelli pre-Covid ed è inferiore di due punti percentuali rispetto al 2019 (6,4%)

43 milioni i veicoli assicurati

Logo Ivass

Nel 2021 il numero complessivo di veicoli assicurati passa da 42,3 a 43,1 milioni, in leggera ripresa rispetto all’anno precedente, segnato dalle restrizioni alla circolazione dovute alla pandemia (+1,9 su base annua).

Le nuove immatricolazioni, più numerose rispetto al 2020 (80 mila in più), sono pari complessivamente a 1,4 milioni di vetture.

La quota di mercato del settore autovetture è pari al 75,6%, seguita da autocarri (9,2%), motocicli (7,8%) e ciclomotori (1,8%). I settori delle macchine agricole e dei natanti rappresentano una piccola parte del mercato, pari rispettivamente al 2,6 e all’1,0%.

Lo scorso anno in Italia il premio medio Rc Auto, al netto degli oneri fiscali e parafiscali, è stato di 301 euro, mentre il “premio puro” si è attestato a 233 euro e riflette la frequenza sinistri del settore autovetture pari al 5,2%. Nonostante la ripresa della circolazione a seguito delle restrizioni imposte nel 2020, la frequenza sinistri non ha raggiunto i livelli pre-Covid ed è inferiore di due punti percentuali rispetto al 2019 (6,4%). Il costo medio dei sinistri permane superiore rispetto alla media del quinquennio 2015-2019 di 8 punti percentuali e si attesta a 4.516 euro. Lo riporta l’Ivass nel Bollettino statistico sui dati tecnici Rc Auto 2021.

Nel 2021, si legge, sul mercato italiano Rc Auto si sono registrati poco più di 43 milioni di veicoli assicurati, di cui 32,5 milioni sono autovetture. I premi complessivi sono 9,78 miliardi di euro.

Il margine tecnico medio per polizza, che misura la profittabilità del settore, è di 79 euro per le prime cinque imprese del settore (che assicurano il 51,1% del mercato), mentre è di 56 euro per le restanti compagnie (48,9% del mercato). Tuttavia, permane una elevata eterogeneità tra le diverse aree del Paese. La quasi totalità delle province presenta margini medi positivi, con un margine negativo registrato solo a Caltanissetta (-30 euro), mentre il valore massimo lo mette a segno Isernia (148 euro)

Per quanto riguarda la liquidazione dei sinistri, nel 2021 la velocità di liquidazione è risultata in leggera diminuzione per i veicoli a quattro ruote e, all’opposto, in aumento per ciclomotori e motocicli. La velocità di liquidazione dei sinistri del settore autovetture nel 2021 è pari al 45,3% calcolata sugli importi e al 74,1% sui numeri.

Le province più lente in termini di velocità sugli importi liquidati sono localizzate nel Centro-Sud Italia e, solo parzialmente nella macroarea del Nord-Est: tra le province più lente figurano Chieti (32,8), Cosenza (35,0) e Sud Sardegna (35,3%).

Per il settore autocarri il premio medio per la garanzia Rc Auto è stato pari a 507 euro. Nello stesso anno, il premio puro è pari a 353 euro. Il settore autocarri ha subito solo marginalmente nel 2021 gli effetti delle restrizioni alla circolazione dovute alla pandemia.

Il settore dei motocicli ha contabilizzato premi lordi complessivi per 700 milioni. La profittabilità del settore motocicli è sistematicamente negativa: il margine tecnico complessivo è pari a -38 milioni, e il relativo margine per polizza a -11 euro. Il premio medio pagato per i motocicli è di 208 euro. Il premio puro è pari a 219 euro e riflette la frequenza sinistri (3,1%) e il relativo costo medio (6.968 euro). Il premio medio pagato per il settore ciclomotori nel 2021 è pari a 153 euro a fronte di un premio puro pari a 150 euro.

Leggi anche Ivass: -2,1% il prezzo medio effettivo della garanzie Rc auto

Articoli correlati
News

Test genetici: italiani interessati, il 77% delle volte si rivelano utili

Secondo l’Osservatorio UniSalute appena il 15% degli italiani ha già svolto un test genetico o si…
Leggi di più
In EvidenzaNews

Per 1 italiano su 2 ritiene la sanità dovrebbe essere la priorità del governo

Il 29% degli intervistati ritiene che l’articolo 32 della Costituzione non venga rispettato e le…
Leggi di più
In EvidenzaNews

Garanzie Sace con Reale Mutua e Italiana Assicurazioni per la dilazione delle bollette energetiche delle imprese

La convenzione prevede il rilascio di una garanzia pari al 90% degli impegni assicurativi relativi a…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.