In EvidenzaNews

La manovra arriva oggi alla Camera: spunta tassa sulle assicurazioni

Nella bozza della legge di Bilancio circolata negli ultimi giorni, lievitata a 155 articoli, emerge l’ipotesi di alzare l’imposta sulle riserve matematiche dei rami vita dall’attuale 0,45% allo 0,50%

La manovra arriva oggi alla Camera dei Deputati e si potrà quindi avviare una discussione sulle varie misure previste e le relative coperture. Il Mef avverte che le versioni circolate negli ultimo giorni potrebbero non corrispondere alla realtà e ribadisce che i contenuti sono quelli già approvati nel Cdm di lunedì scorso.

Intanto, l’ultima versione della manovra sarebbe lievitata a 155 articoli, con alcune novità, una delle quali non proprio gradita dagli assicuratori.

Tra le principali novità, l’esenzione dall’Imu per “gli immobili non utilizzabili né disponibili, per i quali sia stata presentata denuncia all’autorità giudiziaria o per la cui occupazione abusiva sia stata presentata denuncia o iniziata azione giudiziaria penale”. Viene poi istituita “senza oneri a carico della finanza pubblica” la Cabina di regia per la determinazione dei Livelli essenziali di prestazione (Lep), ai fini del pieno superamento dei divari territoriali nel godimento delle prestazioni concernenti i diritti civili e sociali.

Nel capitolo infrastrutture comparirebbe la rapida ricostituzione della Società Stretto di Messina, a cui è associato lo stop ai contenziosi pregressi legati alla mancata realizzazione del Ponte e la possibilità di un aumento di capitale di Anas e Rfi. Una netta accelerazione arriverebbe anche per la Tav, con la scadenza del 31 marzo per ottenere l’autorizzazione del Cipess al terzo lotto, mentre tra le misure a favore dei territori colpiti dai terremoti degli ultimi anni comparirebbe anche la proroga delle agevolazioni previste per Ischia, proprio oggi martoriata dalla frana di Casamicciola.

Ci sarebbero anche nuove le norme per la famiglia, finora solo annunciate, a partire dal potenziamento dell’assegno unico per i figli a carico. Il sostegno sarebbe aumentato del 50% nel primo anno di vita del bambino. La stessa maggiorazione anche alle famiglie numerose con tre o più figli: in questo caso il 50% per i figli da 1 a 3 anni ma solo ai nuclei il cui Isee non supera i 40.000 euro l’anno.

Quello che però veramente ancora manca nei vari capitoli sono le coperture. La lettura delle tabelle del Documento programmatico di bilancio non ha permesso di ricavare un quadro chiaro delle risorse a disposizione, aggiuntive rispetto a quelle in deficit

E proprio come forma di copertura della manovra ecco spuntare un nuovo balzello sulle assicurazioni.

L’imposta sulle riserve matematiche dei rami vita introdotta nel 2002, inizialmente allo 0,20% e modificata negli anni per arrivare fino allo 0,45% attuale, salirebbe allo 0,50%. Si tratta di un’anticipazione, effettuata dalle imprese, del prelievo sui rendimenti delle polizze che alla fine del contratto ricade sugli assicurati.

Nonostante la caratteristica di anticipo di imposta, gli importi pagati dal 2002 non sono mai stati del tutto recuperati e la somma non rientrata nelle casse delle compagnie ammonta ad oggi a circa 10 miliardi.

L’aumento interverrebbe modificando l’aliquota ormai ferma allo 0,45% da 10 anni, andando in controtendenza rispetto agli interventi normativi che, dopo il 2002, avevano parzialmente corretto il tiro evitando un peso eccessivo sulle compagnie di assicurazione. L’incasso derivante dal rialzo allo 0,50% potrebbe valere qualche centinaio di milione.

In un altro articolo della bozza sarebbe inoltre prevista per le polizze vita ramo I e V la possibilità di affrancare, con una sostitutiva ad hoc al 14% la cui provvista è fornita dall’assicurato, il rendimento latente maturato sino al 2022. Una misura che, secondo primi calcoli, potrebbe garantire un gettito anche in questo caso di qualche centinaio di milione di euro.

a cura di Vincenzo Giudice

Leggi anche Luigi Federico Signorini alla giornata mondiale dei diritti dei consumatori

Articoli correlati
EsteroIn EvidenzaNews

Violenza politica: negli ultimi anni danni per oltre $13 miliardi a carico degli assicuratori

Preoccupato report di Allianz Commercial Per il 2024 i maggiori timori riguardano le elezioni che…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Standard contabili: con Ifrs17 aumentate le passività assicurative e diminuito il patrimonio

Ad un anno dall’avvio del nuovo principio Eiopa ne analizza l’impatto L’authority ha svolto…
Leggi di più
EsteroNews

GB: nel 2023 record di risarcimenti assicurativi per danni causati dal maltempo alle abitazioni

Le compagnie hanno speso £573 milioni, il 36% in più rispetto al 2022 I risarcimento per le…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.