In EvidenzaNews

Cambiamento climatico: potenziali perdite fino al 60% degli investimenti finanziari

Secondo l’ultima ricerca del Thinking Ahead Institute di WTW è necessario intervenire ora per affrontare i rischi climatici, o saremo costretti a pagare di più in seguito

“Pay Now or Pay Later”, l’ultima ricerca del Thinking Ahead Institute di WTW offre una chiave per interpretare gli effetti diretti del cambiamento climatico sul settore finanziario che avrà costi decisamente significativi. Entro la fine del secolo, spiega lo studio, la perdita per gli investitori potrebbe arrivare al 50-60% se le temperature del pianeta aumentassero tra i 2,7 e i 3,6 gradi centigradi (un aumento probabile in uno scenario di business-as-usual, in cui i rischi climatici non vengono affrontati), contro una perdita del 15% se l’incremento della temperatura globale si mantenesse ben al di sotto dei 2 gradi.

In estrema sintesi: affrontare il cambiamento climatico prima e non dopo è nell’interesse degli investitori e dei loro clienti.

Tim Hodgson, co-responsabile del Thinking Ahead Institute di WTW, ha dichiarato: “Questi risultati dovrebbero far capire agli investitori che, se non si compiono già da ora sforzi significativi per la transizione verso un modello economico sostenibile, i rischi associati, determinati dalle emissioni e dai cambiamenti climatici, porteranno a grandi cambiamenti nel PIL e nei livelli di reddito globali nel prossimo secolo”.

La ricerca sostiene che attivando una transizione più rapida e ben coordinata verso l’economia “Net zero” (a zero emissioni di carbonio), le perdite potrebbero essere in parte compensate dagli investimenti necessari, rivolti ad esempio a nuove infrastrutture energetiche, e che i fornitori di questi capitali finanziari, dopo la spesa iniziale, potrebbero beneficiare di rendimenti futuri. Inoltre, in questo scenario, potrebbe esserci una spinta dalla spesa per le retribuzioni e per i beni strumentali e dalle relative riduzioni dei costi e incrementi di produttività.

Secondo Isabella Martin, senior associate del Thinking Ahead Institute, “i tempi del clima ora si sovrappongono a quelli degli investimenti. Non agire potrebbe sembrare l’opzione più economica nel breve termine, ma per i fondi di investimento, l’inattività è di fatto una scelta molto più costosa”.

Leggi anche Il cambiamento climatico è il rischio piu avvertito nel pianeta

Articoli correlati
EsteroIn EvidenzaNews

Violenza politica: negli ultimi anni danni per oltre $13 miliardi a carico degli assicuratori

Preoccupato report di Allianz Commercial Per il 2024 i maggiori timori riguardano le elezioni che…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Standard contabili: con Ifrs17 aumentate le passività assicurative e diminuito il patrimonio

Ad un anno dall’avvio del nuovo principio Eiopa ne analizza l’impatto L’authority ha svolto…
Leggi di più
EsteroNews

GB: nel 2023 record di risarcimenti assicurativi per danni causati dal maltempo alle abitazioni

Le compagnie hanno speso £573 milioni, il 36% in più rispetto al 2022 I risarcimento per le…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.