EsteroIn EvidenzaNews

Troppi incidenti. Parigi pensa a una stretta su bici e monopattini

In Italia si attende per gennaio il tavolo tecnico per discutere della riforma del Codice della Strada

Ciclisti che attraversano gli incroci con il semaforo rosso e circolano contromano, mentre i monopattini elettrici viaggiano tranquillamente sui marciapiedi e pedoni che attraversano dove capita. Insomma, se siamo abituati a lamentarci del caos delle nostre città, anche oltre i confini italiani le cose non sembrano andare meglio. Soprattutto a Parigi dove le strade sono sempre più preda di un’anarchia diffusa dove ognuno interpreta il codice della strada alla sua maniera, con il risultato che certe strade della città sono diventate molto pericolose.

Per questo motivo, riferisce l’Ansa, la sindaca Anne Hidalgo ha annunciato una serie di regole stringenti contro la guida selvaggia che dovrebbero entrare in vigore a partire dalla prossima estate.

Alla base della decisione della sindaca, ci sono i risultati di una recente consultazione pubblica che identificano nella difficile coabitazione tra pedoni, ciclisti, monopattini, taxi, furgoncini e bus, “il primo motivo di preoccupazione” degli abitanti di Parigi.

Con l’esplosione della crisi sanitaria e l’inaugurazione di numerose piste ciclabili nel centro parigino, biciclette e monopattini hanno progressivamente preso possesso dello spazio pubblico. La strettissima pista lungo il boulevard Sébastopol, una delle più frequentate d’Europa, registra fino a 18.000 passaggi al giorno e ormai anche a chi è su due ruote può capitare di stare fermo in fila ad aspettare il proprio turno o non trovare parcheggio.

Ma il problema non sono tanto i ciclisti alle prime armi, quanto l’esplosione di atti di inciviltà che mettono in pericolo utenti e pedoni: violazione della segnaletica, semafori rossi platealmente ignorati, guida con gli auricolari o in stato di ebbrezza. La lotta contro il “disordine in strada e sui marciapiedi” è la priorità, ha dichiarato recentemente l’assessore alla sicurezza, Nicolas Nordman, annunciando mille agenti di polizia municipale in più nel 2023.

Le vittime di incidenti nel 2021sono aumentati in maniera esponenziale a Parigi, tra cui anche una ragazza italiana. Miriam, una 31enne toscana che lavorava come cameriera in un ristorante italiano, il 14 giugno 2021 veniva travolta e uccisa da due ragazze a bordo di un monopattino elettrico. Le investitrici non si sono nemmeno fermate per soccorrerla.

Dal prossimo mese di febbraio partirà la concertazione tra cittadini ed esperti della materia che dovranno redigere una serie di norme più rigide in modo da ridurre gli incidenti e regolamentare meglio la coabitazione tra diversi mezzi di circolazione.

Vedremo i risultati dell’iniziativa di Parigi che magari potrebbe essere ripresa anche nelle nostre città millenarie che si sono ritrovate in un mondo moderno a dover condividere gli spazi molto stretti tra pedoni, auto, biciclette, tram, autobus e monopattini.

Nel frattempo, nel nostro Paese è atteso a gennaio il tavolo tecnico per discutere della riforma del Codice della Strada. Dalle indicazioni date prima di Natale dal Ministero dei Trasporti, diverse le idee sotto esame, a partire dalla possibilità di elargire pene più severe a chi provoca incidenti stradali sotto l’effetto di alcol o droghe, con l’eventualità, nei casi più gravi, del ritiro a vita della patente. Molta attenzione alla circolazione dei monopattini, letteralmente esplosa negli ultimissimi anni, dove restano in piedi le ipotesi di introdurre l’obbligo dell’assicurazione, del casco per il conducente e della targa.

Leggi anche E-bike, scooter sharing e monopattini: le nuove forme di mobilità urbana

Articoli correlati
EsteroNews

Usa: maggiore propensione al rischio e ad asset private da parte delle compagnie

La grande maggioranza dei manager intervistati da Conning prevede di allocare più del 10% del…
Leggi di più
EsteroNews

Argentina: il blocco all’accesso della valuta estera può compromettere il ricorso alla riassicurazione per le compagnie locali

Gli assicuratori del paese rischiano addirittura l’insolvenza se dovesse permanere il…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

GB: prezzi dell’rc auto all’insù dell’8% nell’ultimo trimestre 2022

Secondo ABI (Association of British Insurers), l’associazione degli assicuratori britannici il…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.