EsteroIn EvidenzaNews

Usa: con un attacco ransomware compromessi dati sanitari di 9 milioni di persone

Gli hacker hanno colpito MCNA, il maggiore assicuratore del paese per le cure dentali

Un attacco ransomware a un importante fornitore di assicurazioni dentistiche ha fatto trapelare le informazioni personali di quasi nove milioni di persone in tutti gli Stati Uniti.

Managed Care of North America (MCNA) – scrive The Record – è il più grande assicuratore dentale del Paese e fornisce servizi a più di cinque milioni di assicurati in otto stati.

L’attacco informatico è stato scoperto a marzo e, a fine mese, se ne è assunto la responsabilità il gruppo ransomware LockBit affermando di aver rubato 700 gigabyte di dati. Un’indagine ha rivelato che gli hacker erano entrati nei sistemi della MCNA dal 26 febbraio al 7 marzo e avevano fatto copie delle informazioni. LockBit ha pubblicato tutti i file il 6 aprile, dopo che non era stato pagato un riscatto di 10 milioni di dollari.

L’azienda ha dichiarato che la violazione comprendeva nomi e cognomi, date di nascita, indirizzi, numeri di telefono, indirizzi e-mail, numeri di previdenza sociale, numeri di patente di guida, numeri di identificazione rilasciati dal governo, informazioni sull’assicurazione sanitaria – come il nome del piano, dell’assicuratore o del pagatore statale – e informazioni relative alle cure dentistiche e ortodontiche.

In una nota pubblicata sul proprio sito web, la società ha dichiarato che le informazioni rubate includevano informazioni più specifiche sulle visite dei pazienti, come il nome del dentista, le radiografie, le foto, il trattamento e le fatture. Alcune delle informazioni erano destinate ai genitori o ai tutori dei pazienti.

“Non appena abbiamo scoperto l’incidente, abbiamo prontamente avviato un’indagine forense, adottato misure per mitigare e rimediare all’incidente e per aiutare a prevenire ulteriori attività non autorizzate, e contattato le forze dell’ordine”, ha dichiarato l’azienda nelle lettere di notifica della violazione condivise con le autorità di regolamentazione dello Stato del Maine.

L’azienda offre 12 mesi di servizi di protezione dell’identità alle 8.923.662 persone colpite.

Leggi anche Australia: attacco cyber alla compagnia di assicurazione sanitaria

Articoli correlati
News

La Valigia Assicurata®: la soluzione di Sara Assicurazioni che protegge le valigie Carpisa

Sara Assicurazioni stringe partnership con Carpisa La Valigia Assicurata® è la soluzione…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Germania: perdite assicurative fino a €3,9 miliardi per le recenti alluvioni

La stima di Verisk molto più alta di quella comunicata dall’associazione tedesca delle compagnie…
Leggi di più
EsteroNews

USA: accordo Stellantis-Bolt per fornire coperture assicurative

Attraverso l’intesa con la insurtech, il percorso di acquisto dell’assicurazione auto sarà…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.