EsteroIn EvidenzaNews

GB: diminuiscono i premi delle assicurazioni cyber

Il mercato delle assicurazioni informatiche nel Regno Unito è diventato sempre più “favorevole agli acquirenti”, con un’ampia capacità e un’intensa concorrenza tra gli assicuratori che hanno portato a riduzioni delle tariffe. Lo sottolinea il rapporto curato da Marsh sulle assicurazioni informatiche nel primo trimestre del 2024.

Nonostante un mercato favorevole per gli acquirenti – fa presente un articolo di Insurance Business – le minacce informatiche sono rimaste significative, con molti assicurati che hanno subito ingenti perdite. Un sondaggio del governo del Regno Unito pubblicato nell’aprile 2024 ha indicato che la metà di tutte le aziende e l’84% delle grandi imprese hanno segnalato qualche forma di violazione o attacco alla sicurezza informatica negli ultimi 12 mesi.

Anche l’intelligenza artificiale generativa (AI) continua a rappresentare un rischio in rapida evoluzione, con il suo impatto sulla sicurezza informatica sotto esame nel 2024. I criminali informatici stanno già sfruttando l’intelligenza artificiale per automatizzare e facilitare le minacce, mentre i fornitori di software di sicurezza informatica stanno adottando l’intelligenza artificiale per rilevare e mitigare gli attacchi in modo più efficace, ad esempio filtrando le truffe di phishing dalle email.

Nel primo trimestre del 2024, le tariffe delle assicurazioni informatiche per i clienti Marsh nel Regno Unito con ricavi annuali superiori a 200 milioni di sterline sono diminuite in media del 12% rispetto allo stesso trimestre del 2023. È stato il secondo trimestre consecutivo di riduzioni dei tassi a due cifre.

A dispetto del trend tariffario, le estorsioni a seguito di attacchi ransomware tra i clienti Marsh UK sono aumentate di oltre il 300% nel 2023 rispetto al 2022, con un passaggio dalla crittografia all’estorsione dopo il furto di dati. L’anno scorso si è registrato un picco di attacchi informatici nei settori legale e dell’istruzione, in gran parte tramite e-mail di phishing.

Quest’anno, Marsh ha osservato che una gamma più ampia di settori è stata colpita da vari tipi di attacchi informatici. Si prevede che le notifiche di reclami relativi a incidenti di ransomware rimarranno costanti fino al 2025, sebbene si sia verificata una diminuzione generale dei pagamenti di riscatto. Si prevede un aumento delle e-mail di phishing e della compromissione della posta elettronica aziendale poiché gli autori delle minacce sfruttano l’intelligenza artificiale generativa per automatizzare e personalizzare le e-mail di phishing, rendendole più difficili da rilevare.

Leggi anche Assicurazioni cyber: i prezzi delle coperture scendono del 2%

Articoli correlati
EsteroNews

Australia: assicuratori sulla vita chiedono maggiori tutele normative per le vittime di violenza familiare

Il Council of Australian Life Insurers (CALI)sta aggiornando le linee guida del settore sulla…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Usa: assicuratore statale di ultima istanza propone aumenti tariffari del 13,5 per cento

Aumenta la raccolta premi dell’assicurazione federale ma diminuisce quella delle compagnie, in…
Leggi di più
EsteroIn EvidenzaNews

Bermuda: authority stringe i controlli sugli investimenti “in conflitto” degli assicuratori

L’iniziativa del regolatore – ha scritto il Financial Times – è la diretta…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.