EsteroIn EvidenzaNews

Usa: la spesa sanitaria è arrivata a $4800 miliardi nel 2024

Nel 2023 la spesa sanitaria negli Stati Uniti è aumentata del 7,5% raggiungendo i $ 4800 miliardi. La stima – riferisce Reuters – viene da dati federali e mostra come il tasso di crescita abbia superato quella del Pil.

La spesa per Medicaid (lo schema pubblico di assistenza sanitaria per i non abbienti) e per l’assicurazione sanitaria privata ha guidato la crescita, con la quota assicurata della popolazione che è salita al massimo storico del 93%, come mostrano i dati dei Centri statunitensi per Medicare (schema pubblico di assistenza sanitaria per gli over 65) e Medicaid Services (CMS). Il numero di individui assicurati è cresciuto in gran parte a causa dell’iscrizione record a Medicaid, con 91,2 milioni di persone coperte dal programma sanitario.

La spesa del Medicare ha fatto un balzo in avanti dell’8,4% a oltre $1000 miliardi e quella di Medicaid del 5,7% a 852 miliardi di dollari. Si stima che la spesa per l’assicurazione sanitaria sia cresciuta dell’1,1% raggiungendo 14000 miliardi di dollari.

La spesa sanitaria stimata per persona negli Stati Uniti è stimata pari a $14.423 dollari nel 2023 e giungerà a $15.074 nel 2024.

Gli oneri per la salute in Usa sono destinati ad un ulteriore incremento nell’anno in corso (+ 5,2%), anche se le iscrizioni a Medicaid diminuiranno dell’11,2% poiché 10 milioni di persone perderanno la copertura ora che le misure di risposta alla pandemia che garantiscono l’iscrizione continua sono scadute. Si stima che altri 2 milioni perderanno la copertura nel 2025.

Si prevede che la spesa crescerà in media del 5,6% all’anno tra il 2023 e il 2032, superando il tasso di crescita annuo del prodotto interno lordo previsto del 4,3% durante lo stesso periodo.

Secondo le stime federali, l’aumento porterà ad un aumento della quota di spesa sanitaria rispetto alla crescita del prodotto interno al 19,7% entro il 2032 dal 17,3% nel 2022.

La spesa nel programma Medicare per le persone di età superiore a 65 anni e per i disabili è destinata a crescere inizialmente nel prossimo decennio, in parte a causa delle misure contenute nell’Inflation Reduction Act firmato dal presidente Joe Biden, che tra le altre disposizioni ha introdotto un tetto annuale di 2.000 dollari sui pagamenti di tasca propria. Diminuirà gradualmente negli anni successivi quando entreranno in vigore gli effetti di altre disposizioni, come i prezzi dei farmaci negoziati da Medicare con le aziende farmaceutiche che entreranno in vigore a partire dal 2026, e il collegamento degli aumenti dei prezzi dei farmaci all’inflazione già iniziato nel 2023.

Leggi anche USA: Biden propone di finanziare medicare

Articoli correlati
EsteroNews

Usa: Beryl non ha avuto un impatto tale da cambiare la direzione del mercato nat cat, dice WSJ

La società di rating AM Best ha osservato in un rapporto che il recente “hard market” della…
Leggi di più
Il MegafonoIn EvidenzaNews

L’ostacolo all’innovazione assicurativa? Sono le regole

Riccardo Sabbatini Normalmente, quando ci si interroga sulla mancanza di innovazione (spesso anche…
Leggi di più
EsteroNews

GB: le polizze di Direct Line andranno sui comparatori web

Finora la compagnia ha sempre venduto i contratti del suo marchio principale soltanto sul proprio…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.