EsteroIn EvidenzaNews

Germania: perdite assicurative fino a €3,9 miliardi per le recenti alluvioni

Le perdite del settore assicurativo dovute alle recenti inondazioni nel sud della Germania saranno comprese tra 2,6 e 3,9 miliardi di dollari (da 2,4 a 3,6 miliardi di euro). La stima – riferisce Reinsurance News – viene dalla divisione Extreme Event Solutions di Verisk, fornitore globale di tecnologia e analisi dei dati. La forchetta colloca i danni ad un livello superiore rispetto ai 2 miliardi stimati all’inizio di giugno dall’associazione degli assicuratori tedeschi.

Tra il 31 maggio e il 3 giugno, in alcune parti della Germania meridionale sono caduti fino a 160 litri di pioggia per metro quadrato, provocando inondazioni lungo parti del corso superiore del Danubio e molti dei suoi affluenti meridionali.

Gli impatti peggiori dell’evento si sono verificati in Baviera e nel Baden-Württemberg, dove le inondazioni hanno sommerso strade, autostrade, case e attività commerciali. Nel distretto bavarese di Pfaffenhofen an der Ilm è crollata in due punti una diga sul fiume Paar, a Diedorf sono crollate anche una diga e una diga.

Inoltre, in Baviera, i fiumi Schmutter, Cham, Paar, Ilm, Danubio e Isar hanno tutti raggiunto livelli di allerta superiori al livello 4 (il più alto) in numerose località.

Si prevede che i danni derivanti dalle inondazioni nel sud della Germania causeranno perdite economiche totali significative e Verisk prevede che una percentuale relativamente elevata della perdita complessiva sarà assicurata, data l’elevata penetrazione dell’assicurazione contro le alluvioni nella regione.

Come riferito in precedenza dall’Associazione tedesca delle assicurazioni (GDV), quasi il 50% di tutte le strutture in Baviera sono assicurate contro il pericolo di alluvioni, mentre nel Baden-Württemberg questa cifra supera il 90%, poiché la protezione contro le inondazioni è obbligatoriamente fornita nell’assicurazione sulla casa.

La stima di perdite assicurate per questo evento rilasciata da Extreme Event Solutions di Verisk include danni fisici assicurati a proprietà – residenziali, commerciali, industriali, automobilistiche, agricole – sia alle strutture che al loro contenuto, derivanti da inondazioni sia all’interno che all’esterno delle pianure alluvionali. Comprende anche le spese di soggiorno aggiuntive per richieste residenziali e l’interruzione dell’attività per richieste commerciali.

Tuttavia, la stima non include le perdite al di fuori della Germania, le perdite su proprietà non assicurate o su infrastrutture, le perdite derivanti da obblighi extracontrattuali, le perdite derivanti dalla pulizia dei rifiuti pericolosi, atti vandalici o disordini civili, causati direttamente o indirettamente dall’evento, dall’aumento della domanda o altre perdite non modellate.

Leggi anche Alluvioni estreme sempre più frequenti con il climate change

Articoli correlati
EsteroNews

Usa: Beryl non ha avuto un impatto tale da cambiare la direzione del mercato nat cat, dice WSJ

La società di rating AM Best ha osservato in un rapporto che il recente “hard market” della…
Leggi di più
Il MegafonoIn EvidenzaNews

L’ostacolo all’innovazione assicurativa? Sono le regole

Riccardo Sabbatini Normalmente, quando ci si interroga sulla mancanza di innovazione (spesso anche…
Leggi di più
EsteroNews

GB: le polizze di Direct Line andranno sui comparatori web

Finora la compagnia ha sempre venduto i contratti del suo marchio principale soltanto sul proprio…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.